My Hero One’s Justice 2 è l’ultimo picchiaduro sviluppato da Byking e pubblicato da Bandai Namco. Il gioco riprende gran parte di quello che era il lavoro svolto sul primo My Hero One’s Justice uscito nel 2018, con novità minime e miglioramenti non all’altezza di ciò che ci aspettavamo.

L’arco narrativo presente nel gioco ricomincia esattamente nel punto dove si interruppe il suo predecessore, vale a dire dall’incidente di Kamino, culminato con il furioso e spettacolare duello tra All for One e All Might. Per poi ripartire dagli esami per la licenza provvisoria, continuando con l’introduzione dello Shie Hassaikai (Otto Precetti di Morte) e del clan yakuza e finendo con la sconfitta di questi ultimi, che minacciavano la società con una potente droga capace di annullare i Quirk altrui.

Sfortunatamente non è stato aggiunto l’arco narrativo del festival culturale, episodi che vanno dal 18 al 25 della quarta stagione animata, di conseguenza il gioco vede assenti i personaggi Gentle Criminal e La Brava, lottatori che avrebbero potuto arricchire il roster, ma che forse vedremo in futuro con un DLC. Nulla di troppo innovativo insomma, che aggregato ad alcuni tagli dovuti principalmente all’assenza nel cast della maggior parte dei principali nemici, rimpiazzati bellamente da dei villain generici e riciclati, rendono il tutto un po deludente.

Gameplay e Scontri

Anche in questo sequel, così come il precedente avremo a che fare con un picchiaduro, dove due sfidanti si sfidano in una area 3d circoscritta, che alla lunga può sembrare angusta, il tutto coadiuvato da una telecamera con degli evidenti difetti. Nonostante il miglioramento rispetto al capitolo precedente, non vi sono eclatanti novità, il sistema è condensato in schivate, attacchi semplici uniti ad attacchi spezzadifesa, il tutto basato su combo sempliciotte da comporre e Quirk, sicuramente un miglioramento rispetto al macchinoso predecessore, ma forse troppo semplificato?

My Hero One's Justice 2 - Recensione - PC

Parlando di Quirk (unicità), su cui si basa tutta la serie, ogni personaggio ne ha una che lo contraddistingue e ha ben 3 mosse speciali, la prima una ultimate di livello 1, la seconda una ultimate di livello 2 e la terza è la livello 2 semplicemente con la partecipazione dei support. Per utilizzarle sarà necessario utilizzare la barra Plus Ultra, ogni barra completa corrisponde ad un livello, il problema maggiore però sta proprio nella lentezza esasperante che impiega la barra a riempirsi, difficilmente sarà possibile riempire 2 o addirittura 3 barre, riuscendo così a battere il nemico facendone a meno. In questo sequel però sono state aggiunte alcune novità apprezzabili, che in un certo qual modo hanno reso gli scontri un filo più strategici.

My Hero One's Justice 2 - Recensione - PC

Modalità di Gioco

My Hero One’s Justice 2 si presenta come un arena 1v1 unito alla possibilità di avere 2 sidekick di supporto, è strutturato per offrire 4 differenti modalità di gioco, gestite e organizzate in un menù principale pulito e graficamente interessante. La prima volta che accederete alle diverse sezioni del menù vi apparirà in sovrimpressione il rumoroso Present Mic pronto a spiegarvi il tutto nei dettagli.

My Hero One's Justice 2 - Recensione - PC

    • Storia: ovviamente la modalità che riprende tutta la storia degli archi narrativi prima menzionati, ma rimanendo blando e sempliciotto, con una struttura suddivisa in livelli e un racconto sviluppato quasi esclusivamente attraverso cutscene statiche in versione fumetto, che anticipano e concludono scontri ispirati alle vicende narrate nell’anime e nel manga. Terrà occupato il giocatore per un totale di circa 3 o 5 ore, e superata, nel corso della campagna è possibile incontrare alcuni bivi narrativi che mostrano spunti di trama paralleli a quanto già raccontato, mentre al termine dell’avventura è possibile rigiocare l’intera storyline dalla prospettiva dei Villain.
    • Missione: modalità molto interessante e proposta per la prima volta in questo capitolo in veste totalmente rinnovata, un piccolo strategico ispirato al modello delle agenzie supereroistiche presenti nella serie, il giocatore potrà creare la sua agenzia di eroi, dovendo curare statistiche, popolarità e sinergia del gruppo, il proprio personale potrà essere allargato grazie alle monete in-game, con le quali si potranno acquistare gli eroi nella apposita sezione. Il fatto che difficoltà di scontri e mappa progrediscano in modo sistematico rende questa modalità affascinante, e sicuramente apprezzata dagli amanti delle sfide, visto che in ciascuna mappa i danni accumulati nel corso delle battaglie non potranno essere curati
      se non utilizzando appositi strumenti disseminati lungo i diagrammi, aggiungendo al semplice “menare mazzate” una componente di logica e organizzazione. L’unico difetto evidente di questa modalità è la progressione non proporzionata ai livelli, ci troveremo nella situazione in cui dovremo ripetere vecchie missioni per salire di livello, e pian piano diventa fastidioso.
    • Locale, il classico multiplayer locale, cosa rara di questi tempi, permettendo di affrontare oltre al proprio amico anche la cpu giocando comunque in 2, il primo utente controllerà il personaggio principale mentre il secondo i support, scelta singolare ma sicuramente ispirata.
    • Online, l’immancabile comparto multigiocatore diviso in partite Amichevole e Classificate, dove potranno essere scelte la propria squadra, inclusi i due support e il costume da indossare in campo. Il sistema di matchmaking e i server sono fluidi, intuitivi e molto stabili e non obbligano il giocatore ad una lunga attesa dove può solo girarsi i pollici come spesso accade in altri giochi.
    • Arcade, la classica modalità composta da scontri casuali in cui la salute del proprio personaggio principale va recuperandosi di volta in volta, particolarità di questa modalità sono le cutscene presenti alla fine di ogni duello tra il nostro lottatore e il personaggio sconfitto, una serie di dialoghi che in qualche modo approfondiscono i legami tra i principali protagonisti di My Hero Academia.

My Hero One's Justice 2 - Recensione - PC

Insieme a queste 4 modalità di gioco, sono presenti anche la modalità allenamento, dove il giocatore potrà testare tutto il roster come meglio vuole contro un nemico da usare come punching ball, la sezione Personalizza, creata appositamente per personalizzare i personaggi di tutto il roster con skin e oggetti estetici e ultima ma non meno importante la Galleria, per visualizzare tutti i collezionabili, i video e le musiche scoperte nel gioco.My Hero One's Justice 2 - Recensione - PC

Lato Tecnico

Passiamo ora alla parte tecnica di My Hero One’s Justice 2, il comparto grafico è molto gradevole e pregevole, il team ha curato molto bene i personaggi sia in modellazione che in texture, i quali sfoggiano una mole poligonale e cromatica di primissima fattura che nulla ha da invidiare a studi più grossi. La cura nei dettagli, nelle combo e nelle tecniche Plus Ultra, una goduria per gli occhi, ha raggiunto un altissimo livello. Le aree gioco, che attualmente sono 25 in totale, sono completamente distruttibili e molto ben riprodotte.My Hero One's Justice 2 - Recensione - PC

Banco di Prova PC:

  • AMD Ryzen 7 2700
  • 16GB RAM DDR4 3000MHZ
  • AMD Radeon R9 390X
  • Windows 10 Pro X64
  • Monitor 2K 144HZ VA

Requisiti minimi PC:

  • Intel Core i5-750 / AMD Phenom II X4 940
  • 4GB RAM DDR3
  • NVIDIA GeForce GTX 460 / AMD Radeon HD 6870
  • Windows 7/10 X64
  • 12gb di spazio libero

Requisiti consigliati PC:

  • Intel Core i5-3470 / AMD FX-6300
  • 4GB DDR3
  • NVIDIA GeForce GTX 660 / AMD Radeon HD 7870
  • Windows 10 X64
  • 12gb di spazio libero

Per quando riguarda le prestazioni in game, sono sotto ogni punto di vista perfette, il gioco è molto leggero, non grava sul pc e ha dei requisiti perfettamente consoni alla tipologia di gioco, personalmente non ho avuto alcun problema a farlo girare con un alto framerate.

Vi ricordiamo che My Hero One’s Justice 2 è disponibile per PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch dal 13 Marzo e vi lasciamo i link di acquisto per ogni piattaforma. Fateci sapere cosa ne pensate e il vostro giudizio se lo avete giocato.

PRO CONTRO
  • Un roster molto ampio…
  • Molto fedele all’anime…
  • Gameplay intuitivo e molto divertente.
  • Perfetto sul piano grafico, tecnico e artistico.
  • I fan più accaniti (come il sottoscritto) lo apprezzeranno sicuramente.
  • …ma troppo sbilanciato negli scontri.
  • …ma pecca di profondità, superficialità.
  • Poca varietà e novità rispetto al predecessore.
  • Il titolo diventa presto ripetitivo
  • Se non siete fan accaniti della serie, ci sono picchiaduro migliori
Conclusione
My Hero One's Justice 2
7
Articolo precedenteA spasso per Sinking City
Prossimo articoloPlayStation 5 svelate le specifiche tecniche
Classe 2001, dalla spiccata passione per elettronica, informatica e scrittura mi ritrovo ora alla ricerca del gioco perfetto, dell'articolo perfetto o chissà della mera conoscenza in campo videoludico. Passando per la giornalistica specializzata grazie ai 17K.