In contemporanea al lancio dell’attesissimo Mass Effect: Andromeda, nuovo capitolo della celebre saga targata BioWare, viene pubblicato anche un romanzo dedicato proprio alle vicende di Andromeda dal titolo “Nexus Uprsing” di Jason M. Hough e K. C. Alexander, distribuito da Multiplayer Edizioni nel nostro paese.
Siete incuriositi da questo libro? Qui troverete la nostra recensione dove analizzeremo gli aspetti principali ossia trama, leggibilità e qualità della traduzione in italiano.


TRAMA

Tranquilli niente spoiler e anticipazioni, qui tracceremo solo una sommaria analisi della trama stessa onde evitare di rivelare i colpi di scena e le svolte narrative del libro che stiamo analizzando.
Dal punto di vista cronologico, Nexus Uprising si situa prima delle vicende che verranno narrate nel videogioco ed è incentrato sull’arrivo della colossale stazione spaziale chiamata appunto Nexus (una sorta di versione più grande e migliorata della Cittadella) nella galassia di Andromeda.
Sin da subito ci vengono presentati alcuni personaggi di varie razze e ci vengono illustrate le motivazioni che hanno spinto Umani, Turian, Salarian, Asari e Krogan ad abbandonare la Via Lattea in favore dell’inesplorata galassia di Andromeda, da cui sanno di non poter fare ritorno. L’Iniziativa Andromeda quindi ci verrà mostrata dall’interno, conoscendo gli uomini e le donne che hanno scelto di aderire al più grande progetto mai realizzato nella storia della nostra galassia.
Ben presto l’arrivo del Nexus nella galassia di Andromeda si complicherà a causa di una forza misteriosa e il numeroso equipaggio sarà costretto a lottare per la sopravvivenza, accantonando divergenze e pregiudizi raziali che nonostante tutto possono ancora incrinare i rapporti tra le varie specie.
Inoltre, sullo sfondo della storia principale, verrà inquadrato maggiormente il ruolo dei Pionieri, i veri esploratori che avranno il compito di trovare luoghi idonei alla vita e agli insediamenti nei numerosi mondi della vasta galassia di Andromeda.

La trama si lega bene con il videogioco che fin dalle prime ore di gioco ci da continuità con quello che abbiamo letto nel romanzo, tramite citazioni di personaggi di cui i lettori avranno già una conoscenza del background.
Potete aspettarvi una trama ricca di azione, dove alcune tematiche della vecchia trilogia riemergono e fanno sentire ancora tutto il loro peso, tracciando quindi un interessante collegamento con il background di Andromeda che affonda le proprie radici nella trilogia shepardiana.

L’unica pecca della trama, secondo il parere di chi scrive, è il finale, che tuttavia è comprensibile data la continuità col videogioco e considerato il fatto che si tratta solo del primo libro dedicato a questo nuovo capitolo nella saga di Mass Effect, inaugurato appunto da Andromeda, per questo ovviamente lasciamo a voi lettori il compito di giudicare la conclusione.


TRADUZIONE E LEGGIBILITA’

mass-effectIl libro, come spesso accade in questi casi, è stato scritto in lingua inglese nella sua versione originale quindi per il pubblico italiano è stata necessaria una traduzione. Essa ci è parsa assolutamente di valore, priva di alcuni abomini linguistici comparsi nei libri che accompagnarono la trilogia di Shepard, dove si può incappare in traduzioni illeggibili come “salariano”, “turiano” e via dicendo. In Nexus Uprising non accade nulla di tutto ciò, la resa nella nostra lingua è soddisfacente e non si sente affatto il peso dell’originale inglese, che se non altro risulta solo leggermente più crudo della sua versione italiana.
Per quanto riguarda la leggibilità essa risulta fluida e scorrevole, sebbene per scelta stilistica dell’autore, le frasi sono spesso frammentate da punti fermi. Essendo Nexus Uprising un romanzo dove l’azione è il fulcro, anche lo stile segue un andamento serrato e dinamico (frasi brevi, molti punti, pochissima coordinazione), cosa che però saltuariamente può risultare un po’ esagerata e rendere l’esperienza di lettura troppo frammentata.
Nel complesso però il libro si lascia leggere senza difficoltà, la lunghezza è giusta quindi non si corre il rischio di annoiarsi o che l’autore cincischi eccessivamente in dettagli extra. Particolarmente apprezzato lo stile descrittivo dei combattimenti, sembra davvero di trovarsi in mezzo al fuoco dei fucili e ai colpi dei poteri biotici, senza lesinare in qualche dettaglio più “crudo”.


I PUNTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA

In sintesi cosa ci è piaciuto e cosa no di questo ME: Andromeda Nexus Uprising?
Abbiamo trovato molto interessanti gli spunti riguardo l’Iniziativa Andromeda e il modo in cui ci vengono esposte le motivazioni che hanno spinto le specie e i singoli personaggi ad abbandonare la propria “casa” per salpare verso l’ignoto, rischiando il tutto per tutto. Questa componente è uno dei fulcri della trama di Andromeda, inteso come videogioco, quindi comprenderla più a fondo aiuta a immergersi nel nuovo universo costruito da BioWare; un universo dove la scoperta, il mistero e la collaborazione saranno pilastri a livello narrativo.
Passando alle note dolenti, come ho già detto, il recensore è rimasto un po’ deluso dal finale che però ha una scusante: Nexus Uprising è solo il primo di un ciclo di libri dedicati alle avventure nella galassia di Andromeda quindi ci aspettiamo che le vicende dei protagonisti del romanzo verranno approfondite nei prossimi capitoli, o nello stesso videogioco, in cui ritroviamo citati alcuni dei personaggi del romanzo. Anche lo stile ci ha lasciato, a volte, un po’ insoddisfatti tuttavia qui si ricade nei gusti del singolo lettore.


PER CONCLUDERE

Mass Effect: Andromeda Nexus Uprising è una lettura godibile che gli appassionati della serie Mass Effect non devono lasciarsi sfuggire, il titolo lega bene la vecchia trilogia al nuovo capitolo e rappresenta un ottimo modo per approfondire meglio il backgroud dei personaggi e alcuni aspetti che sono presenti anche nel videogioco.
Una lettura curiosa degna di essere letta come approfondimento in attesa del nuovo titolo!

Vi ricordiamo che il nostro coverage per Mass Effect non finirà qui, seguirà un articolo che compara più approfonditamente questa nuova saga con le saghe di libri precedenti e, ovviamente, la nostra recensione del titolo vero e proprio che da domani tutti gli appassionati potranno provare con mano senza limitazioni!

Quanto lo attendete? 😉