Nella precedente puntata, “The Day Tennyson Died”, abbiamo visto le come le situazioni dei vari protagonisti siano cambiate tra la stagione scorsa di Penny Dreadful e questa. Vanessa Ives (Eva Green) ha trascurato sempre di più se stessa, segregandosi nella villa di Malcom Murray (Timothy Dalton) il quale si mette in marcia verso l’america insieme ad un pellerossa (Wes Studi) per inseguire un obbiettivo comune: Ethan Talbot/Chandler (Josh Hartnett). Victor Frankenstein (Harry Treadaway) invece, anche lui abbandonato ai vizi, riceve l’aiuto di un vecchio amico.

Questa seconda puntata riprende esattamente da dove era stata interrotta la precedente, ma stavolta sin da subito vediamo altri due personaggi ignorati nella scorsa 3×01, ovvero Dorian Gray (Reeve Carney) e Lily Frankenstein (Billie Piper), mettendo da parte invece la Creatura (Rory Kinnear). Interessante il fatto che da quando li abbiamo lasciati in precedenza, ovvero due immortali intenti a farsi valere anche attraverso il sangue, sembra si sia creato un nuovo equilibrio tra loro. Un equilibrio più maturo a cui è seguito un nuovo inserimento nella società vittoriana. Difficile dire quale sia il più maturo dei due, dato che Dorian Gray non ha avuto un chissà quale sviluppo lungo le stagioni precedenti, contrariamente al personaggio interpretato dalla Piper, che ha vissuto due vite diverse finora, con caratterizzazioni differenti, tanto che la sua auto-consapevolezza ha raggiunto un livello talmente elevato che nel dialogo con Frankenstein verso la fine gli dice “Forse io ho creato te più di quanto tu abbia creato me“, sottintendendo che il Dottore ormai è stato plasmato e sottomesso dall’illusione affettiva che abbiamo visto nella stagione precedente.
Questa terza stagione di Penny Dreadful si sta rivelando essere migliore della precedente a sole due puntate dall’inizio per il ritorno ad uno stile molto più vicino alla prima stagione. Stavolta, infatti, stanno introducendo nuovi personaggi provenienti dalla letteratura horror dell’epoca, cosa che si era andata perduta nella seconda stagione, presentandoci sin da subito due personaggi leggendari come il Dr. Jekyll, qui vecchio amico di Victor Frankenstein, e, bomba atomica, Dracula come presunto antagonista di questa stagione. Rumors precedenti volevano che in realtà ci fosse Jack lo squartatore, mai dire mai anche se a questo punto inserire un altro villain forse non è la cosa migliore. Staremo a vedere, però!
Vanessa Ives, inoltre, si sta rivelando essere un personaggio molto più godibile rispetto a prima, probabilmente grazie all’aiuto che la psicologa le sta dando. Tuttavia quanto ci vorrà prima che ricada vittima del demonio? Per adesso sembra che stia tenendo tutto sotto controllo, ma il colpo di scena finale di questa 3×02 è stato in grado di rigirare nuovamente tutte le carte in tavola.

Ricordiamo che gli episodi in italiano si possono trovare su Netflix (essendo Penny Dreadful una serie originale Netflix) il giorno successivo alla messa in onda sul canale via cavo ShowTime.