Ravenous Devils racconta la storia di Hildred e Percival, una coppia che si è traferita da poco in città. Per loro fortuna, sono due professionisti che, ben presto, iniziano ad attirare le attenzioni di un numero crescente di clienti grazie ai loro negozi: al piano terra del loro edificio Hildred gestisce un pub in cui serve deliziosi piatti a base di carne, mentre suo marito Percival, al piano di sopra, soddisfa le esigenze dei clienti più raffinati realizzando pregiati capi di sartoria, che intesse lui stesso.

Certo, i tempi sono difficili, ma grazie al loro strenuo lavoro Hildred e Percival possono aumentare le loro entrate, in modo da vivere in maniera ancor più decorosa e, perché no, migliorare i rispettivi negozi per fornire più servizi per soddisfare al meglio le richieste dei clienti e, così, aumentare ulteriormente i loro introiti.

Tuttavia, un oscuro segreto si cela dietro queste due fiorenti attività, e qualcuno sembra esserne a conoscenza…

Drag the waters

Nonostante all’apparenza Percival e sua moglie Hildred siano due onesti lavoratori attenti ai propri clienti, in realtà non è proprio così: alcuni loro clienti, infatti, entrano nel negozio di sartoria di Percival e non ne escono più… Inoltre, la carne per preparare i piatti di Hildred costa davvero cara e scarseggia, per cui verrebbe quasi da chiedersi come possano rifornirsene così facilmente.

Se state sospettando che la coppia uccida alcuni clienti per poterne poi macellare le carni da servire agli ignari clienti del pub, beh, ci avete beccato. Ma sappiamo che le attività da mandare avanti sono due. I due sono ben consapevoli di quanto sia difficile procurarsi sia la carne che la stoffa, per cui, fin dall’introduzione di Ravenous Devils, Hildred tiene a precisare che non sprecano nulla delle loro vittime: lei macella i cadaveri per preparare i suoi piatti e lui crea abiti usando la stoffa di quelli rubati alle vittime.

Tenere un basso profilo è fondamentale, ma dopo qualche tempo dall’avvio delle loro due attività Hildred e Percival vengono contattati epistolarmente da un personaggio misterioso che sembra essere a conoscenza delle loro attività illecite. Attività che sarete proprio voi a mandare avanti insieme a loro.

Ravenous Devils: il gameplay

Ravenous Devils è un videogioco tutto italiano realizzato da Bad Vices Games. Il team dietro l’opera è risicatissimo, eppure questi ragazzi sono riusciti a creare un gioco appassionante che vi spingerà a giocare ancora e ancora, anche dopo la conclusione dell’avventura, proprio grazie alle sfide proposte dal gameplay.

In questo gestionale, dovrete controllare sia Percival che Hildred, alternando le azioni dell’una con quelle dell’altro per evitare di perdere tempo e, di conseguenza, clienti.

La versione che ci siamo spolpati dura circa 3 ore ed è quella per PS5, ma stiamo parlando di un gioco multipiattaforma. Le azioni che potrete svolgere con i due personaggi però sono le medesime:

Percival: sullo stesso piano ci sono il negozio e la stanza in cui prendere le misure dei capi da realizzare per i clienti e la macchina da cucire per crearli; quando qualcuno entra in questa stanza, però, potrete ucciderlo, così da spogliarne il cadavere, ottenere stoffa e procurare a Hildred la carne per i suoi manicaretti: nella stanza è infatti presente anche una botola in cui gettare i corpi, che finiscono direttamente nel seminterrato, dove c’è la cucina. Portando la stoffa sulla macchina da cucire verrà creato un abito, che potrà così essere esposto su un manichino in negozio. Inoltre, se non pulirete il sangue sul pavimento non potrete far entrare altre persone nella stanza per ucciderle, perché se vedessero quel casino urlerebbero e farebbero saltare la copertura.

Ravenous Devils - Recensione

Hildred: triturando i cadaveri che le procura il suo premuroso marito Hildred può preparare i piatti presenti nel suo ricettario, consultabile con la pressione di un tasto. ATTENZIONE: se preparerete un piatto non presente nel ricettario sprecherete risorse, perché non potrete offrire quella pietanza ai clienti, per cui accertatevi di seguire le semplici ricette. Dopo aver posizionati gli ingredienti su un vassoio basterà portare il vassoio nel forno e il piatto caldo al piano di sopra, nel pub.

 

Ogni giorno, prima dell’apertura delle due attività, potrete preparare i piatti e gli abiti da esporre ai clienti. Prendetevi tutto il tempo che vi serve, perché in questa fase il timer in alto a destra resterà fermo. Quando vi sentite pronti, aprite i negozi: i clienti inizieranno a comprare abiti e cibo, per cui dovrete assicurarvi di mostrarli in vetrina: tenete spesso d’occhio i contatori di abiti e piatti in alto a sinistra e cercate di stare al passo con le richieste.

Nel caso in cui nei negozi non ci siano abiti e piatti i clienti saranno disposti ad aspettare un certo tempo, indicato da una barra verde sulle loro teste: se la barra si esaurisce, il cliente lascia il negozio insoddisfatto, il che si traduce in una cattiva pubblicità.

A fine giornata, potrete usare il denaro così onestamente guadagnato per migliorare le vostre attività: ad esempio, potrete aumentare il numero di manichini nella sartoria o quello di forni e tavoli da lavoro in cucina. Potrete inoltre coltivare ortaggi, in modo da ampliare il ricettario di Hildred e offrire piatti più elaborati e, quindi, più costosi. Anche in questo caso, i cadaveri dei malcapitati clienti della sartoria non verranno certo sprecati!

In ogni caso, utilizzare le levette del DualSense per direzionare il raggio di luce che permette di interagire con l’ambiente non permette di effettuare spostamenti precisi, per cui, se giocherete a Ravenous Devils su console, dovrete tenere a mente questo particolare e calibrare i vostri movimenti di conseguenza.

Il fascino di una storia macabra

Dal punto di vista narrativo, il racconto di Ravenous Devils si snoda attraverso brevi filmati o la lettura di lettere, alla fine della giornata lavorativa. Queste sezioni non sono soltanto ben scritte e appassionanti (se escludiamo dei banali errori di punteggiatura), ma sono legate indissolubilmente al gameplay, creando così un insieme storia-gioco indissolubile, che contribuisce a rendere il prodotto finale accattivante.

Un altro dettaglio a favore di Ravenous Devils è l’aspetto visivo, essenziale, ma molto curato (potrete infatti zoomare per apprezzare al meglio i particolari delle singole stanze). Sono ben realizzate anche le tavole che illustrano alcune scene. Sempre a questo proposito, sono godibilissime le scene degli omicidi e, soprattutto, quelle ambientate in cucina: è qui che vi divertirete di più!

Man mano che vi procurerete macchinari per macellare le carni in modi diversi vi divertirete a vedere come Hildred prepari i cadaveri: gettandoli interi in un tritacarne, spappolandoli per creare salsicce o anche facendoli a pezzi per ricavarne succulente bistecche.

Ravenous Devils - Recensione

Ragazzi, se amate gli splatter vi divertirete un sacco a macellare corpi umani in tanti modi diversi, senza contare che così facendo potrete dare vita a pietanze raffinate, gustose e, quindi, costose. E quando vorrete ampliare ulteriormente gli affari, potrete aggiungere dei tavoli al pub. Soddisfacendo questi ordini guadagnerete più di quanto guadagnate dalla vendita delle singole porzioni sull’espositore.

Conclusioni

Nonostante la breve durata di circa tre ore, che, personalmente, mi sono sparata tutte d’un fiato, e il gameplay non proprio originale e non proprio fluido su console, Ravenous Devils è un gestionale horror e splatter davvero appassionante, appagante e sanguinolento. Consigliatissimo a tutti gli amanti dello splatter e del macabro.

 

PRO CONTRO
  • Storia accattivante
  • Modus operandi macabri e divertenti
  • Gameplay piuttosto semplice
  • Uso improprio della punteggiatura nelle vignette
  • Gameplay non sempre preciso

 

Conclusione
Ravenous Devils
8.0
Articolo precedenteStar Wars Jedi: Fallen Order 2 uscirà nel 2023, ma non per tutte le piattaforme?
Prossimo articoloFinal Fantasy XVI: lo sviluppo è nelle fasi finali
"Io non sono nessuno".
Ravenous Devils è il simulatore di cucina horror bello splatterone che unisce una storia intrigante, un gameplay semplice e uno stile grafico piacevolissimo per offrire ai giocatori un'esperienza "breve, ma intensa", ricca di spunti di sfida anche dopo che la storia si è conclusa. Nonostante il gameplay non sia originalissimo e a tratti possa risultare un po' macchinoso, il risultato finale è un videogioco di spessore, macabro e divertente che di certo stupirà e appagherà gli amanti del genere.ravenous-devils-recensione