Sembra che quest’anno dovremo fare a meno dell’appuntamento della PlayStation Experience. Già da un po’ si chiacchierava di questa possibilità, ma nella giornata di ieri Shawn Layden lo ha comunicato in maniera ufficiale.

Ogni anno, dal dicembre del 2014, la PlayStation Experience è stata occasione per dare una sbirciata ai contenuti che Sony di volta in volta stava preparando per la sua console: Uncharted 4, The Order: 1886, Bloodborne, Horizon Zero Dawn, Spiderman, e così via. E come dimenticare l’annuncio del secondo capitolo di The Last of Us?

Ecco le parole del CEO di Sony Interactive Entertainment, Shawn Layden:

“Ora che abbiamo lanciato Spiderman, stiamo guardando al 2019 e a giochi come Dreams e Days Gone ma non avremmo abbastanza [materiale] per riunire le persone in qualche posto in Nord America ad un evento. Non vogliamo creare altissime aspettative e poi deluderle.”

PlayStation Experience 2016

Paris Games Week? Game Awards? Magari potrebbero essere le occasioni giuste per qualche annuncio secondario. Nel frattempo, non dimentichiamo che ci sono già dei grossi titoli in lavorazione, come Ghosts of Tsushima, Death Stranding e lo stesso The Last of Us part II. Sicuramente il prossimo anno ne sapremo di più. Per il momento, diciamo che “la roba da giocare non manca”. Spiderman è già uscito, tra non molto sarà il turno di Assassin’s Creed Odyssey, nonché dell’attesissimo Red Dead Redemption 2.