The Last of Us Part 2

The Last of Us Part II è stato svelato in conclusione della conferenza tenuta da Sony durante la PlayStation Experience 2016.  È passato un anno, e del nuovo gioco di Naughty Dog si sono visti “solamente” due trailer: niente gameplay o sequenze giocabili di sorta. Tra l’altro, lo stesso Shawn Layden, prima di mostrarlo al pubblico, ha detto che si trattava di un gioco in fase primitiva di sviluppo.

L’appuntamento è stato dato per l’E3 2018, ma nel frattempo viene naturale chiedersi quale sia lo stato attuale dei lavori sull’attesissimo sequel di The Last of Us. Neil Druckmann ne ha parlato con Game Maker’s Notebook in un podcast.

“La sequenza del trailer della Paris Games Week e poche altre sono quelle più rifinite perché sapevamo che le avremmo mostrate, e proprio adesso arriva il compito più scoraggiante.

Abbiamo questa sequenza di cinque minuti, ora come fai la stessa cosa con decine di ore di esperienza da fare sembrare così viscerali, da rendere con quell’intensità? Le persone, adesso, non vedrebbero altro che un subbuglio incompleto in tutto il resto delle sequenze.”

Questo significa che The Last of Us Part II è ancora ben lontano dall’uscita. Per essere chiari: non ci sono problemi nello sviluppo. Più semplicemente, ogni gioco in fase di sviluppo è un subbuglio incompleto.

Nel frattempo, oltre all’augurarvi un Buon Natale, lasciamo spazio ai due trailer fin ora mostrati di The Last of Us Part II.