Final Fantasy

Molti di voi potrebbero pensare che questo sia un semplice pesce d’Aprile ma non è così. Il 30 Marzo la casa nipponica Square Enix ha infatti annunciato che a causa del Coronavirus, per proteggere la data di rilascio mondiale di Final Fantasy VII Remake, ha dovuto rilasciare le copie previste per l’Europa e l’Australia. Questo perchè in queste regioni è stato drasticamente ridotto il numero di corrieri disponibili, aumentando il tempo necessario per rifornire tutti i rivenditori.

Tutto ciò ha però portato ad un ulteriore problema. Infatti ora molti rivenditori hanno già in mano il titolo e lo stanno rivendendo e consegnando a tutti coloro che l’avessero preordinato. In molti quindi possono giocare la campagna, vedendo per la prima volta anche quelle piccole aggiunte che Square Enix ha inserito nel gioco, aumentando esponenzialmente quindi il rischio di spoiler. E proprio nel Tweet del 30 Marzo si è raccomandata con tutti i giocatori dicendo:

“Abbiamo avuto diverse difficili discussioni nelle ultime settimane prima del lancio dovute all’interruzione dei canali di distribuzione per colpa della diffusione del Coronavirus. […] Come risultato c’è una grande possibilità che alcuni di voi in Australia ed Europa possa già possedere una copia del gioco la cui data di lancio era invece prevista per il 10 Aprile. […] Vorremo chiedere a tutti un enorme favore. Se ottenete il gioco prima per favore non spoilerate. Sappiamo che il gioco, essendo il Remake della versione del 1997 ha molte caratteristiche con quel capitolo. Ma in Final Fantasy VII Remake ci sono comunque diverse sorprese che vi saremmo grati di non spoilerare.

Anche noi ci appelliamo al senso civico di tutti, considerato il difficile momento in cui ci troviamo. Quindi ragazzi ricordate: niente spoiler! E voi? Siete riusciti a ottenere il gioco o state ancora aspettando il 10 per ottenere la versione digitale del gioco? Se volete rimanere aggiornati su Final Fantasy VII Remake e su molti altri giochi, continuate a seguirci su 17KGroup.