Call of Duty Warzone

E’ una settimana davvero travagliata per Call of Duty. Infatti negli ultimi sette giorni è uscità la nuova modalità in solitaria di Warzone, la Battle Royal targata Activision, che era stata leakata diversi giorni prima da un utente reddit. Warzone che inoltre è stata resa free to play e disponibile per tutti, creando un traffico però ingestibile per i server del gioco che sono crollati più volte negli ultimi giorni. Ma questo è solo l’ultimo problema che ha coinvolto la casa videoludica che ultimamente sembra proprio star subendo una possibile fuga di notizie.

Infatti è anche news di qualche giorno fa che l’ente predisposto in Sud Corea alla classificazione dei videogiochi (l’equivalente del PEGI nostrano), abbia inavvertitamente rivelato l’uscità ormai prossima di una remastered di Call of Duty: Moder Warfare 2. Notizia che trova riscontro anche nell’erronea pubblicazione risalente ad un anno fa sulla vetrina di Amazon della stessa remastered. Se volete saperne di più potete leggere la news intera qui.

Ma non è finita qui, infatti a seguito di queste notizie si è alzato un intero polverone mediatico, con Activision che ha cominciato una caccia alla talpa, con ogni probabilità per il leak di Warzone, e l’intero mondo Twitter che ha cominciato a tirare fuori teorie, anche molto fantasiose sui prossimi Call of Duty. Tra i tanti un tweet ha attirato la nostra attenzione, uno youtuber, LongSensation affermava che il prossimo Call of Duty sarà Black Ops 5, rilasciando anche informazioni dettagliate sulla campgna. Per quanto fantasiose abbiamo comunque deciso di proporvele:

Questo qui sopra è solo uno dei tanti leaks trapelati nell’ultima settimana, ma non è l’unico ad aver attirato la nostra attenzione. Infatti i prossimi due che vi proponiamo sono anche tra i più interessanti e credibili.

Il terzo rumor riguarda un possibile nuovo Call of Duty, free to play, e che dovrebbe prendere il posto dell’attuale Warzone. Questo sarebbe il secondo titolo ad uscire nel 2021 di Activision dopo un altro più sostanzioso capitolo ad ora sconosciuto. Altra grande novità è che dovrebbe avere una componente costruttiva simile a quella di Fortnite, il Battle Royale di casa Epic Games.

Per il quarto e ultimo leak abbiamo finalmente qualcosa di tangibile dopo tutte queste speculazioni. Sembrerebbe infatti che un dataminer, uno dei tanti che ormai scandaglia le specifiche dei giochi alla ricerca di file nascosti, abbia identificato quelli che dovrebbero essere i launcher di una nuova modalità a tempo limitato, denominata HighAction, e che a differenza della normale Warzone dovrebbe promettere più soldi, più casse leggendarie e serie di uccisioni

E’ difficile quindi dire quali di queste affermazioni siano reali, anche perchè nessuna di esse potrebbe esserlo, per questo vi consigliamo come al solito di prendere tutte queste informazioni con la dovuta cautela e di continuarci a seguire su 17KGroup per rimanere il più possibile aggiornati sull’argomento.