Da un comunicato stampa è emerso che l’uscita di Moons of Madness su console è stata posticipata dal 21 gennaio al 24 marzo.

Moons of Madness è più di un horror psicologico sci-fi, è un progetto sul quale il nostro team sta lavorando da parecchio tempo e aspira a ridefinire il genere, immergendo il giocatore nella psicologia del personaggio e nella sua follia. Siamo tutti ammiratori di H.P. Lovecraft, è stato facile dare al gioco una solida base ricavata dalle sue narrazioni. Nel frattempo abbiamo investito molto tempo nel migliorare l’uso di Unreal Engine 4 per creare un ambiente marziano realistico, perfettamente illustrato nel trailer.”

Ebbene si avete letto bene, il pupillo degli studi indipendenti Rock Pocket Games e di Funcom ha subito uno slittamento di più di un mese per l’uscita su Xbox One e Ps4, questo lasso di tempo è stato giustificato da un fattore di ottimizzazione, gli sviluppatori vogliono proporre un gioco ottimizzato al meglio già al lancio, ma rimaniamo comunque con l’amaro in bocca.

Il gioco (di cui abbiamo parlato in precedenza qui) ci porterà a vestire i panni del tecnico Shane Newehart, nella stazione di ricerca Trailblazer Alpha situata tra le sabbie rosse marziane. In attesa dell’arrivo di una nuova squadra, ci ritroveremo presto ad affrontare malfunzionamenti dei sistemi vitali, improvvise nebbie all’interno della stazione e allucinazioni. Ricco di intrighi, rompicapi e situazioni soprannaturali è il gioco perfetto per gli amanti del genere e dei giochi indie.

Vi ricordiamo che Moons of Madness è già disponibile per pc su Steam dal 22 ottobre, mentre per le console dovremo aspettare il 24 di marzo.