Durante l’evento The Game Awards, tenutosi questa mattina presso il Microsoft Theatre a Los Angeles, il tanto atteso Project Scarlett è stato mostrato in anteprima mondiale. Xbox Series X, la nuova console della famiglia Xbox, arriverá verso la fine del 2020, insieme a diversi titoli first party, tra i quali Senua’s Saga: Hellblade II. Il prefisso “Series” inoltre ci fa intuire che non sarà da sola.

Sul palco è salito Phil Spencer, Vicepresidente Esecutivo del reparto Gaming presso Microsoft, il quale ha presentato la nuova serie di console, oltre al nuovo titolo sviluppato da uno degli Xbox Game Studios. Di seguito le sue parole.

Per diciotto anni e tre generazioni di console abbiamo realizzato Xbox per dare forma ai vostri sogni. Immaginiamo un futuro dove siete istantaneamente assorbiti nei vostri giochi, dove i mondi sono ancor più vivi, immersivi, sensibili e sorprendenti, dove voi siete al centro della vostra esperienza videoludica. Con Xbox Series X, realizzeremo questa visione. Il prossimo anno le Xbox Series X ci guideranno nel futuro delle console da gioco. Gli studi in tutto il mondo sono duramente al lavoro per creare contenuti per Xbox Series X e i nostri 15 Xbox Game Studios stanno sviluppando la più grande e diversa lineup di giochi esclusivi Xbox della nostra storia.

Da un punto di vista tecnico, questo significa una visione in 4K a 60FPS, con la possibilità di arrivare fino a 120FPS grazie al supporto del Variable Refresh Rate (VRR), e fino a 8K. Realizzata con il nuovo processore Zen 2 e la nuova generazione di architettura RDNA con il partner AMD, Xbox Series X porterà hardware potenziato dal ray tracing e un nuovo livello di prestazioni mai viste prima nel mondo delle console. Inoltre, la tecnologia Variable Rate Shading (VRS) permetterà agli sviluppatori di sfruttare ancora meglio la GPU Xbox Series X, e la nuova generazione di SSD eliminerà virtualmente i tempi di caricamento, per un mondo di gioco più veloce.

Verrà minimizzata la latenza con la tecnologia Auto Low Latency Mode (ALLM), e gli sviluppatori potranno utilizzare il Dynamic Latency Input (DLI) per rendere Xbox Series X le console più responsive. Xbox Series X è stata realizzata per avere un futuro nel mondo del cloud, con la possibilità di portare grandi giochi su console e in ogni dove grazie a software e hardware unici.

Il prossimo anno saremo catapultati nella nuova generazione di console, e il nuovo motto di Xbox sarà “Power your dreams”. Rimanete sintonizzati sul nostro sito e sui nostri social per non perdervi tutte le novità in merito.