Neil Druckmann e Bruce Straley sono impegnati nello sviluppo di Uncharted 4 dopo aver preso parte a quello di The Last of Us, al tempo. Alcuni giocatori dunque si chiedono cosa i due titoli avranno in comune, e in un’intervista a Gamesradar, Jeremy Yates, lead animator di Uncharted 4 ha fatto sapere che “The Last of Us con le espolosioni” esattamente come “The Last of us non era Uncharted con gli ‘zombie’“.

Potresti dire, Uncharted sarà The Last of Us con le esplosioni? La risposta è semplicemente no, abbiamo fatto molta attenzione al fine di dare ad Uncharted ciò che è di Uncharted. Uncharted è grande, è questa grande avventura ed è colorata, bellissima, entusiasmante e trasmette questa voglia di esplorare, di muoversi, è una specie di ‘posto felice’. Sembra una sorta di blockbuster e non vogliamo snaturare questa sua essenza“.

Qualcosa su cui abbiamo lavorato molto in entrambi i giochi è l’alternarsi di alti e bassi. Poniamo molta attenzione nel ritmo. Ci sono dei giochi che abbiamo provato che spingono al massimo per tutto il tempo. Tutto esplode e non cambia mai. È fondamentale costruire quei momenti importanti con un ritmo sostenuto e quando ci sei riuscito c’è bisogno di rallentare e calmare la situazione“.