bensunrise-f7ebe305d8674b9698bd7e1f8f8df1a7[BENJAMIN (fuori campo)]
Non ci potevo credere. Stando al documento che ho visto, John, il ragazzo che sarebbe dovuto diventare il Master Chief, morì 41 anni fa. Il mio protagonista, il più grande eroe dei nostri tempi, è morto a 6 anni. Era una grande contraddizione – e avevo bisogno di un modo per risolvere il problema.

Sono Benjamin Giraud e questa è #HUNTtheTRUTH

Hunthetruth-slider-big

[IA ONI]
Attenda Prego.

[BENJAMIN (FC)]
Se mai vi capiterà di ottenere le autorizzazioni necessarie per chiamare l’Ufficio dell’Intelligence Navale (ONI), starete in attesa per almeno un ora. Se mai vi capiterà di ricevere una chiamata da loro, potrete anche… aspettare un ora. E alla fine, non abilitano mai il video, quindi finirete semplicemente per parlare ad un intrigante logo.

[BENJAMIN (in chiamata)]
Sono in attesa per parlare con Michael Sullivan, sperando che possa aiutarmi con il mio piccolo… problema con i documenti.

[IA ONI]
Attenda Prego.

[BENJAMIN]
E con questo sono… 85 minuti.

[BENJAMIN (FC)]
Michael Sullivan, conosciuto anche come Sully, lavora per l’ONI nelle Pubbliche Relazioni. Se vi sembra strano che la più segreta agenzia del nostro governo abbia un dipartimento PR, non siete soli, ma non è qualcosa che chiederei a loro. Inoltre Sully, per primo, mi aveva fissato l’appuntamento. Gli ero davvero grato per l’opportunità.

[IA ONI]
Ufficio dell’Intelligence Navale. Pubbliche Relazioni.

[SULLIVAN]
Ben!

[BENJAMIN]
C-Ciao! Hey, Sully! Ah, sì, grazie per aver preso la mia chiamata.

[SULLIVAN]
Assolutamente. Come stanno andando le ricerche?

[BENJAMIN (FC)]
Fino a questo punto non avevo avuto problemi con la storia. Tutti i miei fatti filavano correttamente, ma ora… ho ottenuto un misterioso documento dai confini della galassia che elencava John come defunto. Questo contraddiceva tutto. Avevo bisogno di Sully per trovare un senso e, per fortuna, ed è proprio quello che ha fatto.

[SULLIVAN]
Benvenuto nelle Colonie Esterne! Nulla ha senso là fuori.

[BENJAMIN]
No, lo so, lo so, è solo, uh- Volevo solo essere sicuro di aver collegato tutti i dettagli.

[SULLIVAN]
E questo è quello che stai facendo! Guarda, Ben – sono i confini dello spazio là fuori, ed il pianeta di cui stai parlando è stato vetrificato. Sai bene come tutti che se ci sono documenti locali, sono un disastro.ONI_Seal_1

[BENJAMIN (FC)]
Ok, quindi – mi sono sentito un po’ stupido. Sully aveva ragione – è un vero problema nelle Colonie Esterne: i pianeti distrutti dalla vetrificazione hanno scarsa documentazione. Ogni ricercatore lo sa, e ogni ricercatore sa che mettere il fatto in discussione è una delle basi per le teorie di cospirazione.

[MESHACH]
È una copertura! Questa è la Segretezza Governativa 101!

[BENJAMIN (FC)]
Questo è un messaggio che ho ricevuto settimana scorsa da un uomo chiamato Meshach Miradi. È uno dei tanti “truthers”*  la fuori che sono spuntati dal nulla da quando ho iniziato a lavorare a questa storia. Pare che abbia sentito che stavo investigando su Master Chief. Meshach sembra meno ridicolo rispetto alla maggior parte dei personaggi che hanno riempito la mia casella postale, ma è stato sicuramente il più persistente. Mi ha lasciato un messaggio al giorno per gli ultimi due mesi. Non ho mai risposto, ma ho trovato il tempismo del suo ultimo messaggio piuttosto divertente.
*(quelli che cercano la verità)

[MESHACH]
Fammi indovinare – il governo ti sta dicendo che i documenti non hanno senso perchè il pianeta è stato vetrificato. Giusto? Questo è quello che dicono loro!

[BENJAMIN (FC)]
Tecnicamente, Meshach aveva ragione. Questo era ciò che il governo mi stava dicendo. Ma purtroppo per la teoria di Meshach, era vero – i pianeti vetrificati hanno pessimi documenti. L’amica di infanzia di John, Ellie Bloom, ha convissuto con questa realtà la sua intera vita.

[ELLIE]
Tu non hai idea…

[BENJAMIN (FC)]
Mi ricordai cosa aveva detto nella sua intervista.

[ELLIE]
Voglio dire, può essere abbastanza difficile, qui fuori, cercare di fare affari tra i pianeti che non sono stati vetrificati. C’è così tanto scompiglio. Tenere traccia dei documenti personali, documenti finanziari, le cartelle cliniche – è un disastro totale.

tumblr_nm34hedVyz1uokpa1o1_1280

[BENJAMIN (FC)]
Con il senno del poi, probabilmente stavo cercando questi problemi. Prendendomi gioco della ricerca, aprendo un mucchio di vecchi documenti cartacei – e per cosa? Tutto quello che avevo cercato con fatica per conto mio erano un paio di nebbiose storie d’asilo di Ellie e un documento di morte senza senso.
Ma – le cose andavano bene. Sully aveva organizzato un’intervista faccia a faccia con il Vice Ammiraglio dell’ONI Gabriella Dvorak. Questo non solo mi ha portato fuori dal pianeta, ma si è svolto a bordo di uno dei nuovi Incrociatori Pesanti classe Autumn, la UNSC Unto The Breach. Preso uno Shuttle privato, pieno di lusso – loro mi hanno accompagnato con stile. Quando sono arrivato a

bordo, Dvorak mi ha persino salutato personalmente.
Ora, i civili non sono normalmente ammessi a bordo di una nave in servizio attivo, per non parlare del ricevere questo tipo di attenzione.

[BENJAMIN]
Ah, io…

[DVORAK]
Per favore, mi chiami Gabriella.

[BENJAMIN]
Okay…

[BENJAMIN (FC)]
Questo non era il tipo di ospitalità a cui ero abituato.

[BENJAMIN]
Um, Cosa-Cosa, uh, ti porta fino a qui?

[DVORAK]
[ridendo] Lavoro.

[BENJAMIN (FC)]
Mi ha detto che era in un dipartimento e nel quartiere. Credo di aver avuto un colpo di fortuna. Il trattamento con i guanti bianchi è proseguito fin troppo –  lo scompiglio del capitano, i quartieri dell’ufficiale, un po’ tutto. Nel momento in cui siamo arrivati nel suo ufficio per l’intervista, Dvorak avrebbe potuto non dirmi niente e sarei stato lo stesso entusiasta. Ma lei era il vero affare, ed arrivò subito al punto.

[DVORAK]
Era “finalmente” il momento. Dopo che tutti i combattimenti cessarono, stavo aiutando a portare tutti i prigionieri fuori dai container…

[BENJAMIN (FC)]
Come Tenente dell’UNSC, Gabriella non solo prese parte nella grande operazione che ha liberato John e innumerevoli altri dai campi di lavoro dei ribelli a Elysium City, ma si è ricordata pure il tredicenne. Ha descritto la liberazione.

[DVORAK]
Quando li vedi, quello che gli era stato fatto, ti rendi conto di chi stavi combattendo per salvarli. Le conseguenze di ciò, ah… erano orribili. Tutti correvano fuori alla luce del giorno strabici, zoppicando, semplicemente – grigi, fragili e malaticci. Le loro… schiene erano incurvate, i loro occhi fissavano il terreno e – sembravano… sembravano morti.

[BENJAMIN (FC)]
Qui è quando vide John.

[DVORAK]
Si distingueva da tutti gli altri. Tra tutta quell’ umanità sconfitta, c’era questo… giovane ragazzino, alto,  che cammina verso di me, sovrastando gli altri, spalle indietro, sguardo in avanti e quando mi superò, guardò dritto verso di me. Mi ha guardata negli occhi. Ah, voglio dire, sembra una sciocchezza, ma quel contatto visivo proveniente da qualcuno in quel momento , che era stato in quella situazione… fu scioccante. Guardò i malnutriti e i disidratati come tutti gli altri, ma era così giovane, e qualsiasi cosa avesse distrutto tutte quelle persone, a lui non aveva fatto alcun effeto.

[BENJAMIN (FC)]
In seguito, Dvorak si stabilì ad Elysium City, lavorando nei campi profughi. Dal primo giorno John stette con Gabriella per aiutarla nei suoi doveri. Lei ebbe modo di conoscerlo meglio nei mesi successivi.

[DVORAK]
C’era una cosa che mi disse a proposito dei suoi genitori. Che erano stati rapiti assieme a lui. Non ditumblr_nmd1f7hjy41uokpa1o1_1280sse molto ma, um… Non ce l’avevano fatta.

[BENJAMIN (FC)]
Ciò che ne capì era che le cose si erano messe male là dentro. Morirono un paio di giorni più tardi, poche settimane prima della Liberazione – e John era lì quando accadde. Nelle rare occasioni nelle quali John si apriva al riguardo, Dvorak dice che era memorabile.

[DVORAK]
Avrebbe dovuto avere questo aspetto sul suo volto quando ne ha parlato – eh! – è difficile da descrivere. Mi piacerebbe vederlo su di lui altre volte – sembrava sentire il peso di tutto ciò che era accaduto ma lui… Era calmo. Non arrabbiato, non disperato, solo… Risoluto. Era un ragazzo straordinario.

[BENJAMIN (FC)]
Come molte persone all’epoca ad Elysium City, e in tutta quella regione della galassia, John aveva perso la sua casa, la sua famiglia, tutto. La gente mise in valigia tutto quello che avevano lasciato, erano andati fuori città e la maggior parte non si guardò mai indietro. Ma Deon Govender – l’allenatore di Boxe di John – disse che molti di loro hanno trovato il modo di avere un certo grado di riservatezza.

[DEON]
[sospirando] Sì, sì, sicuramente. Tutti noi ci siamo separati e sparsi in tutto il pianeta ed in tutte le colonie ma – alcuni di noi sono stati in grado di mettere insieme un elenco di nomi. An, uh – una specie di memoriale, che cresceva sempre di più ogni volta che avevamo maggiori informazioni.  Si… Ricordo di aver visto i nomi dei genitori di John sulla lista, di recente, ma… ma non John. Dopo che ha mancato quell’ultima esercitazione… non l’ho più rivisto, ma… ricordo di aver pensato, “Va bene così, lo sai, fin quando non vedo il suo nome nella lista, è tutto okay.” E non è mai successo.

[BENJAMIN (FC)]
La sua volontà di sopravvivere ha lasciato un’impronta pure sull’allora Tentene Gabriella Dvorak.

[DVORAK]
Io penso…  che John semplicemente non voleva più essere una vittima. Mi ricordo che me lo disse quando stava andando ad arruolarsi. Disse che stava andando a fare la differenza. Non sono mai stata più sicura di un’altra persona di quanto non lo fossi di lui quando lo disse.

[BENJAMIN (FC)]
Fuori dal chaos della guerra, dalle macerie, un giovane John è stato in grado di forgiare uno scopo per se stesso. Un obiettivo che lo avrebbe giudato a diventare l’eroe che la galassia un giorno avrebbe avuto bisogno che lui fosse. Questo è il tipo di svolta nella mia storia che mi da la pelle d’oca per il patriottismo. Mi sentivo davvero spossato durante il mio viaggio di ritorno a casa. Quando sono arrivato, però, Ellie Bloom era intenzionata a rovinare tutto.

[ELLIE]
Ehi, volevo solo aggiornarti sulla tua storia. Sono – davvero confusa.

[BENJAMIN]
Ok, uh, che cosa…

[ELLIE]
Ti ricordi quando dissi che avrei raccontato il tutto alla mia amica Katrina?

[BENJAMIN (FC)]
Katrina era l’altra ragazza nel vicinato di John – la terza ruota nelle storie di Ellie che giocava con John. Ellie se ne andò dal pianeta nel 2517 ma Katrina rimase.

[tumblr_nmd1f7hjy41uokpa1o2_1280ELLIE]
L-Lei ha detto che John era morto. Era morto quando aveva sei anni.

[BENJAMIN]
A-Aspetta un attimo, aspetta, cosa?

[ELLIE]
John era perfettamente sano, ma poi è iniziato il decadimento. In un primo momento ho pensato che forse era una cosa autoimmune e quindi hanno pensato che fosse qualcosa di diverso, e poi qualcos’altro, e poi intanto stava facendo tutte queste prove, ma i medici non riuscivano a capire nulla e i suoi genitori erano in preda al panico, io… Sembrava orribile.

[BENJAMIN (FC)]
Quindi – John è morto. Proprio così. Non avevo idea di cosa fare con questo. Ellie sembrava convinta dopotutto, così ho avuto modo di mettermi in contatto con la sua amica Katrina. Katrina non mi persimese di registrare l’intervista, questa donna era irremovibile. Volevo discutere di quello che sapeva, ma lei sembrava ricordare così vividamente, fornendo ampi dettagli – non potevo ignorarlo. Per quanto riguardava questa persona John era morto. Prima che potessi anche solo arrovellarmici, tuttavia qui c’è stato il calcio da parte di Katrina: i genitori di John erano vivi e vegeti ad Elysium City, fino a quando Katrina ha lasciato il pianeta nel 2528 – quattro anni dopo la loro presunta morte. Lei aveva torto. Lei doveva pensare a qualcun altro, o – stava mentendo? Però perchè avrebbe dovuto mentire?
Ho dovuto ammettere, che sembrava molto convincente, ma – d’altro canto non aveva senso. Pensavo ancora che avrei potuto risolvere la vicenda, anche se – bisognava far combaciare i pezzi del puzzle. Trovare un senso. Ma quello di cui non mi rendevo conto era che questo crack era stato solo l’inizio – e l’intero brutto casino stava per scoppiare.
Unitevi a me per il prossimo episodio di #HUNTtheTRUTH. 

Traduzione e Trascrizione Italiana a Cura di:
Daniele Bassanese
Andrea Buzzi
Marco Cremona
Alessia Pace