Come già annunciato nelle scorse settimane, Bungie ha portato diverse novità alla Gamescom 2019 per quanto riguarda la nuova espansione in arrivo quest’anno su Destiny 2, denominata Ombre dal Profondo. Oltre alle informazioni rilasciate durante la conferenza Microsoft, che andremo ad approfondire di seguito, sono stati mostrati anche due nuovi trailer che potete vedere di seguito.

Le informazioni rilasciate dal Game Director Ben Wommack e dal Community Director David Dague, aka Deej, sono la parte meno importante per quanto concerne le novità. Dalle parole rilasciate dagli sviluppatori, veniamo infatti a conoscenza che i giocatori otterranno 3 “finisher” quando uscirà la nuova espansione, una per ogni personaggio. Sempre parlando della nuova meccanica introdotta nel titolo, è stato rivelato che i giocatori non saranno immuni quando useranno questa contro i nemici, e viene specificato che non sarà possibile utilizzarla contro i boss.

Invece, per quanto concerne quanto visto su schermo, i nuovi nemici che andremo ad affrontare saranno chiamati “Incubi”. Verranno introdotti almeno 2 nuovi Assalti, uno sulla Luna e uno su Io, quest’ultimo già anticipato dai giocatori tramite glitch che hanno permesso loro di accedere ad aree non ancora teoricamente accessibili.

Il level-cap, presunto essere 960, va invece oltre fino a 964, quindi possiamo dedurre che il limite per la nuova stagione potrebbe essere di 1000, grazie al nuovo sistema degli artefatti. Inoltre, saranno introdotti nuovi modificatori e vedremo il ritorno dei livelli di difficoltà per attività precise.

Gli artefatti, tornati in una nuova veste, permetteranno l’ottenimento di mod stagionali applicabili sulle armature 2.0. Alcune di queste hanno effetti particolari, come ad esempio si potrà ottenere munizioni pesanti eseguendo una finisher a costo di metà super, e diverse avranno un costo più elevato rispetto alle altre comunemente ottenibili tramite Armaiolo e altre attività.

Una cosa che ci è saltata all’occhio, e che ci tenevamo a riportarvi, ma non sappiamo di cosa si tratta, è uno strano simbolo che si vede su alcune armi. Scopriremo di cosa si tratta a tempo debito.

Infine, oltre al ritorno di nemici sottoforma di Incubi, come Ghaul e Crota, vediamo anche Omnigul (o la Cantamorte) e il buon amato Phogot. Nei vari scorci del primo trailer e della conferenza abbiamo visto un po’ più da vicino alcuni dei nuovi Esotici che potremmo equipaggiare. Un nuovo casco dei cacciatori, già visto sul sito di Bungie.net, la cui perk riporta:

Uccidere un Guardiano con un corpo a corpo o un combattente con una finisher fornirà invisibilità e ristorerà parte della salute e scudi.

Un’altra arma della quale possiamo notare meglio la peculiarità è un lanciarazzi da vuoto, che sembra rilasciare delle piccole nove, come per il ramo Chaos della sottoclasse da vuoto per lo Stregone. Gli occhi più vigili potranno anche cogliere le armature del nuovo raid Giardino della Salvezza.

Parlando dei bonus pre-order, oltre al decoro per il lanciarazzi Volpe a due Code, avremo anche:

  • Sussurri Emote Esotico
  • Involucro di spettro esotico di Eris Morn
  • Emblema “Messaggio Ottenebrato”

L’ultimo video arriva dalla Opening Night Live, terminata pochi minuti fa, durante la quale è stato mostrato il trailer della Stagione dell’Intramontabile in arrivo il 5 Ottobre 2019, quattro giorni dopo l’uscita della nuova espansione.

Con la buona base stabilità con I Rinnegati e l’Annual Pass, e con l’arrivo del suo terzo anno di vita, riuscirà Destiny 2 a divenire il titolo che Bungie aveva originariamente ideato? Noi non vediamo l’ora di poter giocare la nuova avventura, e voi? Fatecelo sapere sui nostri social.

Vi ricordiamo che Destiny 2: Ombre dal Profondo uscirà l’1 Ottobre 2019 su Playstation 4, Xbox One e Steam, e successivamente su Google Stadia, ed è disponibile al pre-ordine nella Standard Edition al prezzo di 39,99€, Deluxe Edition al prezzo di 59,99€ e come Collector’s Edition al prezzo di 159,99€.