È stata una settimana di fuoco per Activision e per tutti gli amanti del brand Call of Duty che hanno potuto finalmente assistere e in alcuni casi anche toccare con mano, il nuovo titolo targato Infinity Ward. In particolare grazie ad alcuni inviti selezionati è stato possibile per alcune testate mondiali andare a provare l’ultimo capitolo della saga del capitano Price. Mentre sulla campagna persiste un accordo di non divulgazione, sono stati rilasciati dai videogiocatori, streamers e youtebers presenti all’evento un enorme quantità di video gameplay sul multiplayer del titolo, nucleo centrale della serie.

Infinity Ward e Activision hanno deciso di cambiare le carte in tavola con questo capitolo. Non è stato possibile nascondere i flop causati da alcuni dei loro titoli degli anni scorsi. Giochi che avrebbero dovuto portare il brand al livello successivo ma che non hanno fatto altro che allontanare i fan più accaniti dalla serie.

Oggi però qualcosa sembra esser cambiato. Il trailer uscito all’E3 di quest’anno, aveva si colpito, con il ritorno sulla scena del capitano Price, ma aveva anche generato non poca preoccupazione in molti fan. La paura di rivedere il loro eroe adolescenziale in un ennesimo nuovo sbiadito capitolo ha generato molti timori.

Seppure adesso è ancora troppo presto per dire l’effettiva portata del titolo, una cosa è certa: Modern Warfare ha tutte le caratteristiche per essere ciò che gli ultimi Call of Duty non sono stati. Dai gameplay mostrati si evince un chiaro passo avanti per quanto riguarda la fluidità dei movimenti e la dinamicità della azioni. Basta con l’arma fissa posta in mezzo allo schermo, ora finalmente sembra di essere al centro dell’azione. Inoltre la nuova possibilità di sporgersi dagli angoli, permette nuove tattiche e nuove esperienze di gioco.

Ma la vera novità sta nelle mappe e nelle modalità. Ora divise in vari gruppi: le prime sono partite lampo, come Gunfight, dove coppie di giocatori si scontrano a duello in mappe strettissime e con dotazioni casuali, i duelli ricordano moltissimo le partite locali su Rust quando uscì Modern Warfare 2. E’ stata rinnovata inoltre la modalità Cerca e Distruggi, d’ora in poi infatti i compagni saranno rianimabili, aprendo a nuovi scenari di gioco mai visti.

La seconda è una modalità inedita dove gli sviluppatori hanno attinto a tutta la loro creatività, creando operazioni tattiche di 6vs6 o 10vs10 fedelissime alla realtà, qui l’influsso ad altri sparatutto come Rainbow Six Siege è evidente, ma ciò non vuol dire che il titolo possa non sorprenderci, anzi. Le partite sono interamente giocate al buio dove ogni singolo colpo conta. Ora sta tutto nella coordinazione dei giocatori e nella loro bravura nell’agire assieme. Anche perché in tutte le modalità di gioco è stata definitivamente tolta la minimappa, sostituita bensì da una bussola che costringerà i giocatori ad attingere a tutte le loro abilità.

Non poteva poì mancare l’intramontabile Death Match a squadre. La formula ha sempre funzionato talmente bene che questa è probabilmente la modalità meno intaccata dagli sviluppatori. I giocatori continueranno a darsi battaglia per mappe di medie dimensioni utilizzando tutti i mezzi a cui riescono a ricorrere e solo uno dei due team alla fine sarà il vincitore.

Infine, sono state mostrate le grandi battaglie 20vs20, che forse saranno poì addirittura allargate a enormi scontri 100vs100 secondo i producers. Queste rimangono parecchio dispersive poiché non ostante l’utilizzo di veicoli e mezzi di vari tipi, le mappe restano talmente vaste da far perdere quell’elemento di tensione e adrenalina che ha sempre contraddistinto i Call of Duty.

Tra le tante rivelazioni di questa settimana è emerso inoltre il contenuto della Collector’s Edition, denominata Dark Edition. Quest’ultima oltre a una copia del gioco conterrà uno steelbook, delle skin in-game sia per le armi che per i personaggi e infine un visore notturno funzionante. Segnaliamo la presenza inoltre su Amazon del pack che include un controller holder per i vostri joystick e che potete trovare qui.

L’attesa è ancora lunga, dopotutto Call of Duty: Modern Warfare uscirà il 25 Ottobre di quest’anno e sarà inoltre disponibile una Beta dal 12 Settembre per tutti coloro che avranno preordinato il gioco. Noi siamo certi che Activision e Infinity Ward hanno ancora tanto da mostrare e non vediamo l’ora di poter mettere le mani sul titolo finale.