Nel corso dell’ultimo anno abbiamo parlato diverse volte in merito alla questione Master Chief ed IA in Halo Infinite, e quest’oggi ci troviamo nuovamente qui a discuterne. Circa un’ora fa, l’utente @Xepyal su Twitter ha postato un link che ci riporta ad un file audio di Cortana. Approfondiamo la questione.

Halo Infinite – E3 2019 Discover Hope Trailer (SUB ITA)

Ecco a voi il nuovo trailer di Halo Infinite mostrato pochi minuti fa alla conferenza Xbox dell'E3 2019. Enjoy!-Pelux94

Gepostet von Halo – 17K Guardians am Sonntag, 9. Juni 2019

Tutti voi ricorderete il trailer mostrato all’E3 2019 poco meno di due mesi fa. Nella sezione che vede il riavvio dell’armatura dello Spartan-117, nello specifico lo spezzone dove viene rivelata l’assenza di una IA all’interno del chip, in circa un secondo si vedono diversi frame di un colore rosso apparire sullo schermo. Tutto nella norma, giusto? E invece no.

Xepyal ha effettuato uno screenshot di ogni singolo frame e, una volta messi insieme, è venuto fuori un QR Code che scannerizzato riporta al seguente link, dove è presente un file contenente una voce familiare. Ebbene, non è altri che Cortana.

Questa…questa è parte di me. Non so perchè, non so come, ma questa è me.

Tornando indietro, abbiamo già analizzato il trailer di annuncio di Halo Infinite e il trailer mostrato quest’anno, dei quai vi lasciamo i rispettivi link, e vi avevamo parlato del chip intravisto in entrambi. Con il passare del tempo abbiamo avuto sempre immagini più dettagliate di questo, fino ad arrivare a decifrare il codice riportato su di esso, CTN 0453-0. La voce di Cortana è anche presente in Discover Hope, e ormai sembrano non esserci più dubbi al riguardo.

Cortana tornerà al fianco di Master Chief, ma quale Cortana? Quasi sicuramente non vedremo la redenzione della nostra compagna ormai a capo degli Artificiali, in quanto così facendo verrebbe meno la strada intrapresa da 343 Industries con Halo 5: Guardians. Cosa molto più probabile è, come detto dall’IA stessa in Halo 4, che ci verrà fornito un suo nuovo modello.

Nel Diario della Dottoressa Halsey, presente nella Limited Edition di Halo: Reach, vediamo che Elizabeth aveva realizzato più cloni del suo cervello, e quindi la possibilità di creare più IA utilizzando una sua impronta. Ergo, molto probabilmente in Halo Infinite verremo affiancati da un nuovo modello Cortana, anche se dovremo aspettare conferme in merito, che solo 343 Industries potrà fornirci.

Continuando ad analizzare la questione, cosa cambierà tra i due modelli? Tecnicamente parlando, poco e nulla. Trattandosi di IA e dunque di dati, una volta che la nuova versione entrerà in possesso delle memorie del suo predecessore questa non sarà altri come la vecchia Cortana. Quindi perchè la nuova Cortana non dovrebbe “tradirci” come la precedente, nel caso in cui dovesse entrare in contatto con il Dominio? Questa è una domanda alla quale non sappiamo rispondervi.

COSÌ COME 100.000 ANNI FA, COSÌ OGGI

Nella storia di Halo si è già vista una guerra intergalattica che ha visto come protagoniste due IA, la guerra Precursori-Flood. Dopo la disfatta degli antichi umani e il contatto avvenuto tra le razze precedentemente menzionate, l’ancella di livello metarca (o Contender-class IA per i puristi) Mendicant-Bias fu corrotto dal parassita. Per contrastarlo, i Precursori crearono Offensive Bias, il quale riuscì a fermare la sua nemesi. Che la storia stia per ripetersi? Si preannuncia l’arrivo di uno scontro tra due Cortana? Solo il tempo saprà risponderci.

Come sempre, vi invitiamo a rimanere sintonizzati sul nostro sito e sui nostri social per non perdervi tutte le notizie dall’universo di Halo.