Google Stadia

Dopo aver annunciato nella giornata di ieri alla GDC 2019, Google Stadia, il nuovo servizio videoludico basato sul Cloud Streaming in arrivo entro fine anno, Phil Harrison ha rivelato ai microfoni di Kotaku quali sono i requisiti minimi di connessione per usufruire di Google Stadia.

Secondo il leader del progetto, sarà possibile giocare in streaming con una risoluzione pari a 1080p e un framerate di 60 FPS disponendo di una connessione con una velocità minima pari a 25 megabits per secondo. Nonostante nelle prove siano stati raggiunti gli stessi risultati anche da connessioni peggiori, saranno questi i requisiti minimi.
Per quanto riguarda il 4K, ha continuato Harrison, serviranno invece necessari almeno 30 megabits per secondo, ma non ha specificato se questi requisiti saranno validi anche per i 60FPS.
In caso di una connessione inferiore, comunque, a farne le spese non sarà il framerate ma la risoluzione.

Non una grandissima notizia per gli utenti italiani, che molto spesso devono accontentarsi di una connessione a 20 megabits al secondo. Ma con l’imminente arrivo del 5G la situazione potrebbe favorire tutti quanti.