Nell’ultimo Community Update del 2018, 343 Industries ha offerto un breve aggiornamento sullo stato della serie televisiva live-action di Halo di Showtime.

Nel post, Kiki Wolfkill, capo dello studio di Transmedia, ha riflettuto sull’anno impressionante che è culminato con la partenza del produttore esecutivo Ruper Wyatt, che aveva anche il compito di dirigere più episodi dello show. Wyatt ha annunciato la sua uscita dal progetto a fine dicembre, citando “le modifiche al programma di produzione” come motivo.

Nonostante la battuta d’arresto, Wolfkill ha dichiarato che la produzione della serie tv si sta muovendo ad un “ritmo molto rapido” negli ultimi mesi. Oltre a perfezionare la sceneggiatura e il concetto generale dello show, i dirigenti sono anche in movimento nelle conversazioni con i potenziali registi.

È stato un anno di slancio ed energia, e anche qualche inciampo. Ma siamo felicemente esausti alla fine di quest’anno. Similmente allo sviluppo di un videogioco, negli ultimi mesi abbiamo preso la corsa raffinando le sceneggiature, realizzando concept e prototipi. Al contrario di un videogioco, si tratta di prototipi e modellini reali, qualcosa di molto emozionante per noi. Ci sono stati voli brevi, voli lunghi (chiedete a Frank a proposito dello stato del suo volo unobtanium), chiamate skype e sessioni di lavoro che ci hanno dato tantissimo entusiasmo in vista del ritorno al lavoro a gennaio per continuare a costruire le fondamenta della serie. Nel frattempo stiamo discutendo con i registi e condivideremo dettagli non appena torneremo.

All’epoca dell’uscita di Wyatt, il presidente della programmazione di Showtime, Gary Levine, disse che l’adattamento di Halo si stava “evolvendo magnificamente con personaggi ricchi, storie avvincenti e script potenti“.

Non abbiamo ancora una sinossi ufficiale della serie ma Showtime in precedenza lo descriveva come “un epico conflitto del 26 ° secolo tra l’umanità e una minaccia aliena nota come Covenant, che intreccia storie personali profondamente disegnate con azione, avventura e una visione immaginaria del futuro“. Basandosi sull’amata serie di videogiochi per Xbox, il CEO di Showtime David Nevils l’ha definita una” fantascienza futuristica, basata sullo spazio“.

Showtime avrebbe ordinato 10 episodi per l’adattamento del videogioco. Una data principale per la serie tv di Halo non è stata ancora annunciata.

Che ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!