Dying Light 2

Dying Light 2 è stato presentato ormai da qualche mese e le notizie su di esso non sono mancate.
Fra queste quella che sicuramente è una delle nuove feature che più lo differenzia dal suo predecessore è il sistema di scelte che avrà la storia.
Oltre ad essere più elaborata e profonda infatti vivremo situazioni in cui dovremo decidere cosa fare e dove le nostre scelte influenzeranno non solo la trama, ma anche il mondo di gioco andando ad influire sul gameplay e sull’ambientazione di gioco.

Un esempio di quello di cui stiamo parlando è il seguente.
Pacificatori e Scavenger, lottano per un avamposto.
Schierarci con i primi farà sì che il luogo diventi un posto di scambio, mentre prendere la parte dei secondi farà sì che il luogo diventi una produzione di carburante.
Vi sarebbe anche una terza opzione, ovvero schierarsi con un gruppo chiamato Untained, e rendere il luogo uno spaccio di droghe in grado di dare buff temporanei al giocatore.

Vediamo da questo semplice esempio come questo Dying Light 2 abbia tutte le carte in regola per diventare un gioco di tutto rispetto in questa generazione, con un sistema che ha come obiettivo quello di coinvolgere ancora di più il giocatore rispetto agli altri titoli facendolo sentire non come chi da i comandi in un mondo di cui non fa parte ma rendendolo in parte protagonista dell’opera.

Dying Light 2 si fa attendere sempre con più ansia per un non ben specificato 2019.