In controtendenza rispetto a quanto portato avanti da molte altre case produttrici RAGE 2 non avrà alcun comparto multiplayer in quanto id Software ha deciso di volersi dedicare maggiormente a un’esperienza single-player completa.

La formula scelta dal team di sviluppo infatti è quella dell Game as a Service (GaaS) overo un titolo in single player che preveda un ricco parco di contenuti aggiuntivi previsti in un lungo periodo di tempo dopo il lancio iniziale.

RAGE 2

La conferma di questa, oggigiorno singolare, scelta di produzione per RAGE 2 è stata data da Tim Willitis, direttore di id Software, durante un’intervista con AusGamers:


RAGE 2 sarà un titolo single-player.
Riteniamo di poter offrire un ottimo quantitativo di ore di gioco per il costo del gioco ma al tempo stesso ci teniamo a portare avanti il titolo per un lungo periodo di tempo.
Abbiamo in programma numerosi update gratuiti così come ulteriori contenuti a pagamento.
Oltre agli aggiornamenti avremo anche dei contenuti community di modo che i giocatori possano sentirsi parte di un gruppo.
Tutto ciò però sono questioni di cui parleremo a tempo debito.
Il single-player resterà il nostro focus principale.


I titoli che hanno adottato questa metodica GaaS oltre a RAGE sono realmente pochi tanto da poterli contare sulle dita.
Due esempi piuttosto lampanti di questa strategia di marketing sono Final Fantasy XV e Assassin’s Creed Origins che hanno saputo riscuotere un notevole successo anche grazie a questi numerosi contenuti post-lancio.
La speranza è quindi che RAGE 2 possa essere altrettanto capace di mantenere così a lungo la soddisfazione del proprio pubblico.

RAGE 2

Vi ricordiamo che RAGE 2 è in uscita il prossimo anno per le piattaforme PC, Playstation 4 e Xbox One.

Fateci sapere cosa ne pensate di questa scelta di marketing nei commenti e non dimenticate di seguirci sulle nostre pagine social e su 17kgroup.it per rimanere sempre aggiornati sul mondo dei videogiochi!