Dying Light 2

Durante l’E3 di quest’anno, alla conferenza Microsoft, come ricorderete è stato annunciato il nuovo titolo di Techland che in molti sicuramente aspettavano, ovvero Dying Light 2, che a differenza del primo capitolo sarà più orientato verso una componente RPG.

Dying Light come ricorderete offriva una modalità online piuttosto originale, permettendo non solo un multiplayer cooperativo fino a quattro giocatori ma permettendoti di invadere le partite nemiche come “zombie alpha“, dotato di particolari abilità e tecniche per mettere in difficoltà il giocatore invaso.
Durante la Gamescom di quest’anno il lead designer Tymon Smektala ha svelato in un’intervista a cui potrete accedere tramite questo link, rilasciata al canale Rocket Beans TV Gaming, che Dying Light 2 avrà una componente online molto più vasta e profonda rispetto al primo capitolo.
A quanto pare da parte di Techland però non ci sono ancora dichiarazioni precise in merito ma gli sviluppatori escludono a priori che si tratterà di una modalità Battle Royale, modalità per cui è in sviluppo un titolo standalone, Dying Light Bad Blood, su cui potete trovare più informazioni in questo nostro precedente articolo a riguardo.

Non tutte le notizie però sono liete, in quanto Techland ha anche fatto un’affermazione che farà sudare freddo a tutti gli appassionati della sua opera.
Gli sviluppatori infatti hanno confermato che se ciò dovesse servire a fare a garantire un gioco stabile e dagli standard elevati non si faranno problemi a rinviare l’uscita del titolo, prevista per il 2019.

Aspettando altri aggiornamenti, possiamo solo sperare di mettere al più presto le mani su questo nuovo gioco senza rinvii o attese prolungate.