Red Dead Redemption 2

Nonostante il rilascio del terzo teaser trailer di pochi giorni fa non ci abbia regalato il gameplay che speravamo (dovremo aspettare l’E3 per quello), Red Dead Redemption 2 è uno dei titoli più attesi di quest’anno, a quasi 8 anni dal primo capitolo.

Recentemente gli sviluppatori ha rilasciato qualche dichiarazione tramite Rob Nelson, co-presidente di Rockstar North Studio, già in precedenza protagonista di un intervista con il Telegraph in merito a come l’ambiente di gioco reagirà alle nostre decisioni e alle nostre azioni. Questa volta Nelson ha voluto sottolineare quanto il team di sviluppo abbia lavorato in maniera massiccia e attenta al mondo di gioco al fine di limitare il più possibile le differenze tra le missioni della storia principale e quelle secondarie.

Questo perché, ha spiegato Nelson, è importante che ogni impresa che il giocatore decida di affrontare risulti varia e divertente e abbia la stessa importanza rispetto alle altre nel mondo di gioco dal punto di vista del protagonista. Proprio in riferimento al mondo di gioco, Nelson ha sottolineato che gli sviluppatori hanno cercato di plasmare un ambiente il più possibile fluido e naturale, che offra un’esperienza senza interruzioni, in modo da rafforzare il senso di immersione e di connessione tra una vicenda e l’altra.

Red Dead Redemption 2 uscirà il 26 ottobre per Xbox One, Playstation 4 e Pc, e speriamo di avere maggiori informazioni dal’E3 di Los Angeles. E voi cosa vi aspettate dalla prossima creazione di Rockstar? Fateci sapere le vostre opinioni nei commenti!