Darksiders 3 è incredibilmente riuscito ad essere in sviluppo grazie a Gunfire Games e la rinnovata THQ Nordic. La saga, nel suo terzo capitolo, riprenderà seguendo le orme di Furia che, stando alle ultime parole rilasciate dal game director Dave Adams in un’intervista con Game Informer, verrà inserita in un mondo di gioco “molto organico” e che pare essere “un unico e grande dungeon le cui aree sono collegate le une alle altre“.

Come i capitoli precedenti, Darksiders 3 sarà molto probabilmente influenzato in maniera preponderante da scelte di gameplay e game design presenti in giochi come The Legend of Zelda e dunque, seguendo tale logica, ciò potrebbe essere una ripresa di quanto è stato inserito all’interno dell’ultimo capitolo della serie di Zelda: Breath of the Wild. In quest’ultimo Zelda abbiamo assistito alla presenza di un open world pieno di attività e di aree interconnesse e, con ottime probabilità, ciò si potrà rivedere anche in chiave più dark e cupa in Darksiders 3