Disponibile da ieri, l’ultimo aggiornamento di Fortnite porta con sé cambiamenti significativi per quanto riguarda soprattutto il comparto multiplayer.

Il cambiamento più importante riguarda la mappa stessa: l’isola è cambiata profondamente, arricchita da molteplici punti di interesse nella zona ovest.

Non sono una città e una miniera, ma anche nuovi piccoli complessi e strutture, una mappa con meno aree “morte” e più ricca di zone d’azione.

I Biomi rappresentano una piacevole novità dal punto di vista visivo, e le differenze tra un tipo di ambiente e l’altro sono ora molto più evidenti.

Nell’attesa di una mappa completamente nuova e corpose novità anche riguardo alla modalità Salva il Mondo, Epic ha dimostrato di saper ascoltare l’utenza e lavorare con continuità sulla Battle Royale. La principale lamentela inerente al multiplayer consisteva infatti nell’uso scorretto da parte di molti giocatori del fuoco amico: Epic Games è stata sommersa di segnalazioni di “team killing”, e ha pertanto deciso di disattivarlo, almeno temporaneamente, e di raccogliere feedback in tal senso.

L’aggiornamento ha colpito anche il lato tecnico del gioco, migliorando il frame rate e diminuendo i tempi di caricamento delle partite.

Fortnite è sottoposto a costante e continuo supporto, specialmente per la Battle Royale, mentre per Salva il Mondo Epic Games non ha ancora rivelato quali saranno i piani futuri e soprattutto quando sarà disponibile anch’essa free to play.

Avete già giocato nella nuova mappa? Siete soddisfatti dei cambiamenti apportati con l’ultima patch? Fatecelo sapere con un commento!