E come un fulmine a ciel sereno, ecco Turbo Kid. Si tratta di un film canadese, presentato al Sundance Film Festival. L’intro ci aiuta subito a capire di che cosa si tratta: “Questo è il futuro, questo è l’anno 1997“. Turbo Kid è un lungometraggio che si basa su molti aspetti ormai cult al giorno d’oggi: effetti e caratteristiche anni 80 (o 90, in questo caso), B-movies, videogiochi, fumetti e non senza un’aura splatter e ambientazioni post-apocalittiche alla Mad Max. Tutto ciò ricorda Kung Fury, un recente esperimento del genere (si puòguardare su youtube) in cui tutti questi elementi sono stati inseriti in mezz’ora di adrenalina e anni 80, anche se l’atmosfera “tamarra” del cortometraggio è decisamente minore in questo caso. Tuttavia un film con queste caratteristiche è piuttosto una novità nel panorama cinematografico odierno, sopratutto in un’epoca in cui “tutti gli A-movies sono B-movies” (citando Bruce Campbell).

Il trailer ci da un buon assaggio dell’atmosfera del film. Potrete guardarlo qui sotto:

Questo invece è il poster promozionale di Turbo Kid:

1032_1200x1200x80_turbo-kid-poster

A lavorare al film ci sono stati ben 3 registi: François Simard, Anouk Whissell e Yoann-Karl Whissell, i quali hanno dichiarato che questa è una lettera d’amore a tutti quei film che li hanno appassionati da giovani. A comporre le musiche invece ci sono composte dal duo dj franco-canadese Le Matos, col loro dichiarato amore verso i vecchi cartoni animati (più che adatti alla situazione).
Nel cast troviamo Munro Chambers, Laurence Leboeuf, Edwin Wright, Aaron Jeffrey e Michael Ironside e il film uscirà nelle sale (in america) il 28 agosto. Speriamo di vederlo anche da noi.

Cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra opinione in un commento qui sotto!