xbox one x

MCV, una rivista di videogame britannica, ha avuto modo di entrare in contatto con Albert Penello, senior director della divisione marketing di Xbox, per ottenere risposte ad un interrogativo più che lecito: in un mercato in cui a breve si scontreranno due giganti (SONY e Microsoft) con un upgrade alla generazione di console ancora in corso, qual’è l’aspettativa di vita Xbox One X, considerando anche il suo prezzo al lancio?

“Puntiamo molto sulla compatibilità, ci stiamo impegnando molto per svilupparla e non parliamo solo di retrocompatibilità“, ha risposto.

“Non so cosa il futuro abbia in serbo per noi, ma quel che so è che puntiamo molto sulla compatibilità e che in questi tempi la gente ha cominciato a tenere molto in considerazione la propria community e le proprie applicazioni, invece di tenere conto del hardware di preferenza, dunque ci siamo adattati in questo contesto.”

“Alcuni potrebbero addirittura dire che Windows è la piattaforma di compatibilità definitiva, visto come per molti aspetti sia retrocompatibile anche con programmi usciti per le prime versioni del sistema operativo”, ha aggiunto.

xbox one x e3 2017

Tuttavia Albert Penello ha aggiunto una precisazione che intende far chiaro come Microsoft non intenda intraprendere una strategia simile a quella degli smartphone: “Non sono di certo uno a cui piace l’idea di buttare fuori una console ogni anno, ma è comunque vero che la gente si sta abituando all’idea di poter comprare dispositivi con diversi livelli di prestazioni, quando la nuova generazione di hardware viene pubblicata, eppure i loro dispositivi vecchi continuano a funzionare.”

Infine, ha concluso il discorso dicendo che la compatibilità e il cross-platform saranno ambiti in cui Microsoft intende impegnarsi al massimo.

Insomma, tutto questo sembra concorde con le teorie e le speculazioni di molti, parte di un disegno che abbiamo già visto: in futuro è molto probabile che arrivi sul mercato una nuova Xbox dopo la One X, ma non ci è dato sapere quando; in quest’ottica, un giorno anche Xbox One X potrebbe diventare obsoleta a tal punto da non poter far funzionare i nuovi giochi realizzati per la piattaforma Xbox, tuttavia Microsoft sembra dedita a fare il possibile perché questo accada in un futuro il più lontano possibile.

Infine, è doveroso ricordare come Microsoft intenda implementare la retrocompatibilità con la prima Xbox, oltre al programma già in corso che sta progressivamente rendendo retrocompatibili sempre più titoli di Xbox 360 su One (e di conseguenza su One X).

Fonte: MCVUK