Nintendo Switch Online

Uno degli aspetti per cui Nintendo Switch è stata criticata è stato il modo in cui l’azienda nipponica ha deciso di implementare la chat vocale sulla piattaforma: infatti, non esiste un supporto di sistema alla chat vocale, senza funzionalità che permettano ai party di chattare attraverso la console, di fatto obbligando gli utenti a usare un’app per dispositivi mobili (Nintendo Switch Online App) per gestire la chat vocale, una soluzione dall’efficienza e dalla portabilità decisamente discutibili. Non solo, ma questa applicazione doveva rimanere attiva e in finestra tutto il tempo, altrimenti avrebbe interrotto qualsiasi funzionalità, per esempio anche solo allo spegnimento del monitor del dispositivo.

Fortunatamente Nintendo si è adoperata e ha sistemato questo problema con l’ultima patch per l’applicazione, risolvendo apparentemente anche problemi legati al supporto di dispositivi bluetooth. Tuttavia, questo non risolve il fatto che l’applicazione non offre un servizio di chat universale, ma si limita a renderla disponibile per i giochi che la supportano (al momento solo e soltanto Splatoon 2).

Insomma, per coloro che non possono fare a meno della chat vocale, la cosa migliore da fare rimane quella di aspettare che Nintendo decida si fornire supporto completo alla funzionalità integrandola nel sistema stesso della Switch.