miniatura collectionDa una video intervista del sito francese Xboxygen a Dan Ayoub, executive producer di Halo, veniamo a conoscenza alcuni dettagli sulle novità annunciate all’E3 2014 da 343 Industries.
Dan, risponde infatti ad alcune delle domande che molti di noi sicuramente si stavano già ponendo come per esempio se ci sarà una collector edition per la Master Chief Collection o se i titoli in cui Master Chief non è presente vedranno mai luce su Xbox One.

Ecco a voi le novità emerse: 

  • Per la Halo Master Chief Collection non è prevista alcuna edizione speciale, tuttavia questa potrebbe essere una decisione temporanea, perché se i fan chiederanno a gran voce una limited edition, il team potrebbe pensare a renderla reale.
  • 343i sta pensando se rimasterizzare anche Halo 3 ed Halo 4, tuttavia il lavoro sarebbe davvero tanto e non sanno se “il gioco vale la candela”, tuttavia un remaster per i due titoli rimane comunque una possibiltà.
  • La Modalità fucina, è confermata per le mappe di Halo 2, Halo 3 e Halo 4, viene dichiarato inoltre che ulteriori dettagli verranno però rilasciati, su questo fronte, alla Gamescom di Colonia.
  • Non verrà prodotto alcun film per Halo in breve tempo, per adesso il focus è sulle serie TV come è stato per Halo Forward Unto Dawn e come sarà per Halo Nightfall.
  • Halo 5: Guardians userà un Engine pensato per funzionare solo su Xbox One.
  • Come vi avevamo già accennato nell’articolo riassuntivo di Halo all’E3, la Beta di Halo 5: Guardians vedrà luce molto prima dell’uscita finale del titolo proprio per permettere al team di ricevere del feedback sul multiplayer del titolo e dare loro il tempo di modificare totalmente il multiplayer nel caso l’idea originale non dovesse avere un riscontro positivo.
  • Dan Ayoub dichiara inoltre che Halo: Reach e Halo 3: ODST, potrebbero venir rilasciati su Xbox One sotto forma di DLC, proprio perché sono ritenuti molto importanti per la saga di Halo.

Sembra proprio che 343 Industries abbia imparato dagli errori commessi con Halo 4 e abbia serie intenzioni nel non ripeterli.

Il feedback degli utenti costituirà la base su cui si muoverà il team e che li condurrà in una strada scritta dai desideri dei fan e dei player appassionati della saga e l’essere pronti a cambiare totalmente il multiplayer del loro prossimo titolo di punta ne è la prova, confermando la volontà di riscatto che ha l’erede di Bungie nei confronti della saga che tutti noi amiamo!

Cosa ne pensate?
Vi piacerebbe rivedere Halo: Reach e Halo 3: ODST anche su Xbox One? Come vorreste che fosse il multiplayer di Halo 5: Guardians?
Ditecelo in un commento! 😀