I Modders, sparsi per il mondo, stanno lavorando duramente sull’hardware di Nintendo Switch da diverse settimane alla ricerca di nuove funzioni “latenti” o di qualche exploit per bucare il sistema operativo della nuova ammiraglia della casa di Kyoto.

Nella giornata di ieri, LuigiBlood (un utente di Twitter sempre molto attivo riguardo news e curiosità riguardanti Nintendo) ha postato poche righe dove riferiva che apparentemente su ogni Nintendo Switch attualmente in vendita è presente un emulatore, capace di far girare i giochi dello storico NES, nominato Flog.

Quello che a tutti gli effetti sembrava un rumour e nulla più, ha però ricevuto un ulteriore conferma da un Tweet rilasciato dai ragazzi di Source Gaming. Anch’essi confermano che i Modders, al lavoro su Nintendo Switch, abbiano effettivamente trovato un emulatore NES  pre-installato, anche se non ancora operativo, che rimanda al nome Flog.

Probabilmente si tratta dell’emulatore che verrà abilitato, nei primi mesi del 2018, quando il servizio di Online a pagamento di Nintendo sarà completamente operativo, permettendo quindi agli utenti attivi di usufruire dei giochi per NES che verrano rilasciati gratuitamente in una forma simile ai Games With Gold di Microsoft e al catalogo mensile del Playstation Plus di Sony.