L’azienda nord americana ha appena annunciato che il loro servizio “Beam” sta per ricevere un restyling che comprenderà un cambio di nome. La piattaforma di streaming “Beam” infatti sta per cambiare in “Mixer”.

Il cofondatore Matt Salsamendi ha commentato così il cambio nome: “Crediamo tanto nella potenza della piattaforma e vogliamo crescere in tutti i principali mercati mondiali, ma purtroppo non è ciò che potevamo fare con Beam. Abbiamo scelto Mixer come nostro nuovo nome perché rappresenta ciò che amiamo di più… come unire le persone

Voce confermata dallo stesso Matt Salsamendi su Twitter: “Facciamo chiarezza: abbiamo dovuto cambiare il nome perché non abbiamo potuto utilizzare il nome “Beam” a livello globale.

Una delle nuove funzionalità di Mixer è il co-streaming. Una volta avviata l’applicazione, potrai invitare un amico e trasmettere entrambi gli schermi in una singola schermata. 4 è il numero di streaming massimi che l’applicazione può gestire in una singola schermata. Resta invariata la gestione della latenza 0, motivo di vanto di Beam.

Mixer sbarca anche su mobile: a beneficiarne saranno i dispositivi Android e iOS. L’applicazione viene chiamata Mixer Create ed è in beta test già da quest’oggi. Una volta che il dispositivo entra in diretta, potrai trasmettere i giochi mobile direttamente dal tuo dispositivo.

L’applicazione è disponibile nella guida di Xbox e sostituisce il vecchio Beam. Tutti coloro che si iscriveranno al servizio avranno la possibilità di guardare la conferenza Xbox all’E3 in HD e in 4k.

Il servizio mira a portare il gioco in streaming in un modo mai visto prima. Oggi ci saranno una serie di stream e giveaways, che potrete seguire dal sito si Mixer.

Mixer è un servizio gratuito ed è ora disponibile su PC, Xbox One e Windows 10

 

Di Massimo Papa.