DSCN121913 agosto: la Gamescom 2014 ha finalmente inizio alla Koelnmesse di Köln. L’accesso è tuttavia consentito solo a coloro che sono in possesso del pass stampa o del biglietto speciale Trade visitors, ovvero visitatori che hanno speso una cifra extra per ottenere l’accesso alla fiera nel giorno riservato ai giornalisti.

 

Dopo una sveglia problematica, un disguido con i treni e un viaggio che è sembrato interminabile, raggungiamo finalmente la Koelnmesse dove, dopo una breve attesa, entriamo in possesso dei nostri accrediti con tanto di pass stampa.
Ci precipitiamo allo stand di Activision, dove Alessia e Giacomo hanno un appuntamento con Bungie, mentre Daniele B. e Daniele S. si recano allo stand Xbox, nel padiglione accanto, per prendere appuntamento con 343 Industries, dove, tra l’altro, incontriamo anche Major Nelson e Phil Spencer. Dopo aver fatto le foto d’obbligo, i due si volatizzano.

DSCN8415

DSCN8413

Fissato l’incontro alle 15:45, siamo liberi di girare la fiera, provando svariati giochi, tra cui lo strepitoso Borderlands: The Pre Sequel! Cogliamo anche l’occasione per tornare nuovamente su Halo 2 Anniversary, presso lo stand della Master Chief Collection. Nuovo giro su Shrine, nuovo incontro con il fantastico Bravo. Una capatina in sala stampa e un giro da Bungie presso Activision e siamo nuovamente pronti per tornare da Xbox, dove incontriamo nuovamente Dan Ayoub  e Bonnie Ross, leader di 343i, alla quale mostriamo il nostro disegno. Anche Bonnie apprezza moltissimo l’idea e ci autografa volentieri il lavoro.
Ottenuto anche l’autografo di Bonnie, i due Daniele si siedono per aspettare di incontare 343i per una mini conferenza di presentazione.

L’attesa è lunga e snervante a causa della tensione alle stelle ma alla fine un PR ci chiama e ci conduce, assieme ad un pugno di giornalisti straneri, davanti ad una porta, difianco alla quale svetta una targetta con scritto “Halo”. Qualche minuto di attesa e veniamo fatti entrare nella stanza, dotata di un divano centrale, alcune poltrone e un grosso televisore.
Al suo interno Kiki Wolfkill, Dannis Ries e altri sviluppatori ci aspettano per una mini presentazione. Prendiamo immediatamente posto ed una decisa Kiki Wolfkill da il via alla presentazione, presentando nuove feature dell’app Halo Channel e approfondendo la Second Story, ovvero una sorta di visione alternativa, secondaria, dei fatti dell’universo di Halo, come se fossero studiati da un altro punto di vista.
Un esempio? La visione dell’operato della Dottoressa Halsey e del programma Spartan-II nella triolgia di Kilo-5. Tramite Halo Channel è inoltre possibile passare attraverso varie applicazioni, come vedere i vari capitoli di Forward Unto Dawn o di Red vs Blue, o di avviare direttamente una particolare missione della Master Chief Collection.
Per tutto è sempre disponibile la possibilità di accedere al menù di ricerca dei contenuti e approfondire i personaggi, le location, e tutto quanto riguarda la scena che si sta visionando al momento. Una sorta di Enciclopedia sempre disponibile, quindi, in grado di offrire anche dei tutorial per quanto riguarda il multiplayer.


La presentazione è proseguita con uno spezzone della campagna di Halo 2 Anniversary, Delta Halo per la precisione, mostrando l’alta qualità del lavoro fatto dai ragazzi 343i. La qualità 1080p e 60fps sembra confermata anche per quanto riguarda la campagna.
Poi ci viene presentato il fantastico lavoro svolto da Blur, i creatori delle cinematiche di Halo Wars che produrranno anche quelle per Halo 2 Anniversary, tramite la cutscene dell’incontro tra Master Chief e il Profeta della Pietà, ormai attaccato da un Flood e in punto di morte. L’accensione e il decollo dei Phantom, lo suquarcio su Alta Opera e la Dreadnought, il sangue e i brandelli del Flood quando viene strappato dal collo del Profeta, il dettaglio del volto di Cortana e la complessità delle esplosioni quando il Pellican si schianta sulla piattaforma liberando i Flood… Il tutto ci ha lasciato con la bocca spalancata, il lavoro svolto da Blur è magistrale. Sembra veramente un film.
Dannis ci ha inoltre annunciato che alle cinematiche di Halo 2 sono state implementate nuove cutscene che aggiungeranno diversi minuti alle già numerose scene originali, in modo da migliorare il collegamento tra la collection e Halo 5.

DSCN1229

Per la prima volta, abbiamo potuto assistere ad uno spezzone di Halo 3 su Xbox ONE, una volta terminata la trattazione di Halo 2 Anniversary. Il video presentato lo conosciamo tutti bene, è l’inizio della missione Sierra 117, l’incontro tra il nostro Master Chief e Thel’Vadam. “Where it so easy…”.
Gli effetti sono migliorati visibilmente, così come le luci e lo skyline. Inutile sottolineare la fluidità dei 60fps e la risoluzione aumentata 1080p. Ci aspettavamo di poter assistere ad alcuni spezzoni di Halo 4 ma 343i ha deciso di tenersi in serbo questa carta. D’altronde, vista l’altissima qualità grafica del gioco su 360, chissà cosa può dare su un hardware molto più potente come XboxONE.
Dopo una serie di domande da parte nostra, di cui parleremo in un prossimo articolo, abbiamo salutato gli sviluppatori e, mentre gli altri giornalisti uscivano dalla saletta, abbiamo presentato il nostro disegno alla cara Kiki Wolfkill, la quale, anch’essa colpita dal nostro lavoro, ha accettato di autografarlo volentieri. Salutato Dennis, Kiki e gli altri, lasciamo lo stand Xbox, sperando di poterci tornare domani, per concludere la nostra chiacchierata con 343i.
Con un altro giro attraverso gli stand si conclude il nostro viaggio di oggi alla Gamescom, consci che, nonostante la folla presente, nei prossimi giorni non potrà che peggiorare, essendo la fiera aperta  ai visitatori. Ma noi non ci perdiamo d’animo e siamo pronti a vivere una nuova ed emozionante avventura presso quella che è la Kolnmesse di Köln, la Gamescom!

Lo Staff:

Daniele B., Daniele S., Giacomo, Alessia

DSCN1219