Come promesso, alle 15:00 della giornata di oggi è arrivato, grazie a Digital Foundry, il reveal delle caratteristiche specifiche di Xbox Project Scorpio. La nuova console Xbox pronta ad arrivare nelle case dei videogiocatori il prossimo autunno si è mostrata in quella che è la sua veste più tecnica. Ricordiamo che Project Scorpio si propone non come un cambio generazionale, ma come un vero e proprio upgrade di Xbox One, garantendo quindi, piena compatibilità tra i prossimi titoli in uscita e le vecchie console e viceversa. Fermiamoci un secondo ad analizzare i dettagli che sono stati svelati quest’oggi:

Project Scorpio

Xbox Project Scorpio è in possesso di una CPU customizzata, composta da 8 core x86 a 2.3 GHz. Per fare un paragone, Xbox One S e Playstation 4 Pro ne possegno sempre 8, ma rispettivamente a 1.7GHz e 2.1 GHz. Un salto qualitativo niente male, viste le specifiche della One S. Al contrario di come si rumoreggiava, però, la CPU non sarà di nuova generazione (niente serie Zen quindi). Questa coraggiosa scelta, specifica Eurogamer, è votata a mantenere la compatibilità tra Project Scorpio e Xbox One. La GPU, o scheda grafica, è il vero punto forte di Scorpio. Tant’è che è la sua potenza a permettere alla console di arrivare ai tanto chiacchierati 6TFLOP. Basti pensare che essa sarà composta da 40 Compute Units Custom a 1172 MHz, nettamente più veloce della classica Xbox One.

Per quanto riguarda la RAM, invece, vengono confermate le varie indiscrezioni con 12 GB di RAM GDDR5 con una larghezza di banda di 326GB/s. L’Hard Disk 2,5″ della console sarà della grandezza di 1TB e il lettore Blu-Ray UHD sarà come quello di Xbox One S. L’alimentatore della console sarà interno e non avrà una porta d’entrata per il Kinect. Simbolo dell’evidente abbandono della periferica.

xbox-scorpio-943383

In poche parole, la scheda grafica della console sarà circa 4.6 volte più potente di quella attualmente montata su Xbox One. La cosa importante, però, è che Project Scorpio è dotata di  un’enorme quantità di memoria RAM che permetterà di reggere gli asset di grandi dimensioni dei giochi in 4K.

Per quanto riguarda il sistema di raffreddamento della console, anche esso si dimostra un vero passo in avanti: si tratta sempre di un dissipatore a ventola ma che grazie a delle molecole d’acqua e delle particolari ventole permetterà un raffreddamento efficace e a consumo ridotto.

La console è stata anche provata da Digital Foundry con una versione di Froza Motorsport 6 aggiornata  che mostrava il gioco in splendida forma a 4K e 60 FPS.

Non ci resta che aspettare per nuovi dettagli, continuate a seguirci per tutte le informazioni relative ad Xbox Project Scorpio.