Il regista Jordan Vogt-Roberts ha già confermato che egli è in realtà un grande fan della serie Metal Gear Solid, ma se avete bisogno di ulteriore prova che Vogt-Roberts è l’uomo giusto per portare le avventure di Snake sul grande schermo, la sua ultima intervista con IGN dovrebbe contribuire ad alleviare i vostri dubbi.

Alla domanda su quale personaggio di Metal Gear Solid ha tanta voglia di includere nel film, Vogt-Roberts ha risposto: “Sono un grande fan di Sniper Wolf e quando ci siamo messi a lavorare sullo script si è parlato del Cyborg Ninja, Gray Fox. Sarà nel film oppure no? Ci siamo chiesti. Ho pensato che in nessun modo avrei potuto dirigere un film di Metal Gear senza Gray Fox, anche se c’era la tentazione di conservarlo per una futura iterazione… ma poi ho detto, no, no, no.”

Il desiderio di Vogt-Robert di tradurre fedelmente il fascino e le peculiarità del franchise di Metal Gear sul grande schermo è certamente ambizioso. A parte i tanti personaggi che ci sono nella serie e che richiede un grande sforzo, ciò significa anche che Vogt-Roberts sà che ha a che fare con gli aspetti più bizzarri della narrazione che Hideo Kojima ha infuso nella serie nel tempo. Per esempio, Vogt-Roberts ha già iniziato a pensare se la rottura della quarta parete nel gioco potrà  esserci anche nel film.

“Penso che la rottura della quarta parete sia una parte potenzialmente importante per il film. Trovare un modo interessante per aggiungerla è possibile. Lo ha dimostrato recentemente il film di Deadpool. In ogni caso si tratta di una cosa meno importante rispetto alle filosofie che camminano rappresentate dai vari personaggi del gioco. Voglio concentrarmi sul proporre questi elementi a dovere. Se la rottura della quarta parete avrà senso allora ci sto a inserirla, ma sono più interessato alle conversazioni in stile Kojima.”

Le conversazioni in stile Kojima sono certamente un modo pulito per affrontare il brillante – ma innegabilmente strano – dialogo diffuso in tutto i giochi di Metal Gear Solid. Se c’è una cosa che noi possiamo essere relativamente sicuri, però, è che il film di Metal Gear Solid secondo Vogt-Robert non sarà un film di spionaggio militare di serie e dovrebbe concentrarsi sulla natura più bizzarra dei giochi.

Il prossimo film per Vogt-Roberts è Kong: Skull Island che arriverà nei cinema a marzo. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!