Il film di Metal Gear Solid è ancora in sviluppo. Il progetto è giunto sotto i riflettori nel febbraio del 2014, quando il regista Jordan Vogt-Roberts ha firmato per dirigere il film per la Sony. Adesso Il regista Jordan Vogt-Roberts ha detto a Collider che Metal Gear Solid è “probabilmente il franchise più importante per me sul pianeta“. Ha lodato la creazione di Hideo Kojima, dicendo che è un “genio, un lavoro eccentrico“. Ha continuato a dire che di recente ha avuto un incontro con Kojima stesso e che è stato “come un sogno.

Per quanto riguarda il processo in cui il film di Metal Gear Solid si sta muovendo, il regista ha detto che in questo momento si sta lavorando allo script:

Per me, Metal Gear Solid è probabilmente il più importante franchise del mondo. È un lavoro geniale e poter passare del tempo con [Hideo] Kojima è stato un sogno. Lui è il migliore ed è circondato dai migliori. Stiamo lavorando sullo script. È un lavoro per il quale mi batterò con le unghie e con i denti affinché sia fatto al meglio, perché è facile sbagliare. È facile per uno studio provare a trasformarlo in qualcosa come G.I. Joe Mission: Impossible, o provare a farne qualcosa di diverso da ciò che dovrebbe essere. Metal Gear Solid deve essere esattamente ciò che è, ovvero Metal Gear Solid!

Vogt-Roberts ha aggiunto che Metal Gear Solid è un po ‘unico in quanto, a differenza di un fumetto che ha avuto decine di scrittori nel corso degli anni, Metal Gear Solid ha avuto “essenzialmente una sola voce“, riferendosi a Kojima.

Sembra ancora molto presto per vedere l’uscita nei cinema del film di Metal Gear Solid. Vogt-Roberts ha continuato a dire che il film potrebbe essere PG-13 con un grosso budget o R-rated con un budget più piccolo:

Per quanto mi riguarda, vorrei farne una versione molto vicina all’originale, quindi se si tratta di seguire la strada di Deadpool o di Logan, nella quale hai un budget più ristretto e la possibilità di un rating R, è un’ottima cosa. Oppure un budget molto più grande e un rating PG-13. Può essere realizzato in entrambi i modi. Ci sono momenti molto violenti in Metal Gear ma non li considero necessariamente gli elementi portanti della storia, che sono piuttosto nella voce e nella filosofia dei personaggi. Questi personaggi sono vere e proprie filosofie in movimento, quindi credo che riuscire a catturare quest’aspetto, a questo punto, sia più importante che pensare al rating. Anche perché stiamo cercando di tirarne fuori la migliore versione possibile. Al momento, la cosa più importante è riuscire a individuare una storia che abbia senso. Prima di pensare al budget voglio trovare la versione giusta, in modo che un grande fan del franchise possa dire “Ce l’hanno fatta, questo è il mio Metal Gear!”

Questo è solo un piccolo esempio di ciò che Vogt-Roberts aveva da dire sul film di Metal Gear. Jordan è chiaramente molto entusiasta del film e di farlo bene, il che è una buona notizia sicuramente.

Il prossimo film per Vogt-Roberts è Kong: Skull Island che arriverà nei cinema a marzo. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!