Il NES Mini è la prima retroconsole prodotta e venduta da Nintendo che permette di giocare ad una manciata di vecchi titoli per NES già preinstallati sulla console.
E’ stata subito un successo di vendite, tanto da renderla introvabile già dalla prima settimana, e spingendo la grande N a raddoppiare la produzione, non avendo capito la portata di questo oggetto ormai di culto.
Tuttavia Nintendo era stata chiara riguardo l’impossibilità di poter inserire altri giochi, eppure dopo nemmeno poche settimane gli hacker hanno già bucato il sistema operativo interno, permettendo (invalidando la garanzia, sia chiaro) di poter aggiungere altri titoli.

Il lavoro degli Hacker però non si è fermato qui e grazie ad un sistema operativo sviluppato ad hoc è possibile far emulare dal NES Mini anche titoli della genarazione a 16 bit come il MegaDrive e il SNES. Nel video qui sopra possiamo vedere il nuovo S.O. all’opera.