Dopo l’evento mattutino dove Nintendo ha ufficialmente presentato il Nintendo Switch e tutti i giochi in uscita nel 2017, c’è stato un secondo evento Live, della durata di 5 ore, nel quale hanno trovato spazio approfondimenti per i giochi in uscita e sono stati mostrati altre titoli che non avevano trovato posto nell’evento principale.

Noi di 17K Group abbiamo seguito tutto l’evento e vi facciamo un piccolo sunto delle novità di rilievo.

Nel corso dell’evento ci sono stati numerosi gameplay dei titoli Nintendo e approfondimenti sulle nuove IP, per mostrare la bontà di questi giochi. Ad avere accesso alle postazioni non erano solo addetti ai lavori del settore Gaming ma anche semplici appassionati, vediamo insieme cosa si è visto.

Dopo un breve preambolo si è cominciato subito mostrando alcuni improvvisati giocatori prendere confidenza con i comandi innovativi di ARMS, nuova IP Nintendo. Il gioco è un piacchiaduro 3D 1vs1 nel quale usiamo i Joy-Con in modo molto intuitivo: abbiamo visto che ci saranno 5 personaggi principali e 5 secondari da scegliere e ognuno ha ben 3 set di guantoni. Per il resto vi lasciamo al video all’evento per poter dare un’occhiata ai gameplay.

In ordine cronologico è stato mostrato un piccolo focus sui supporti dei giochi che verranno ospitati su piccole schede di memoria con tecnologia proprietaria (un po’ come delle SD) e avranno una dimensione massima di 256GB. In aggiunta a queste informazioni abbiamo potuto vedere nei dettagli alcuni accessori per i Joy-Con, come un volante/manubrio nel quale inserirli e usarli come tali, un po’ come avveniva per i Wiimote su Wii. Si è parlato brevemente anche del controller Pro che si è dimostrato un prodotto molto interessante.

E’ stato poi il turno di Zelda Breath of the Wild sul quale si è parlato della versione Limited e dei costi, potete dare un’occhiata qua.

Dopo questi focus si è passato al dettaglio di Splatoon 2. I discorsi vertevano sulle nuove dinamiche di gioco proposte dalle nuove armi spara colori e la fluidità del gameplay che si presta in modo molto spiccato alla competitività, proponendo anche tornei eSport.

Dopo un bel po di anni di assenza dal mondo delle console casalinghe, è arrivato Bomberman R, che si è mostrato in un gameplay della modalità storia e poi si è focalizzato sul multiplayer.

Non poteva mancare Mario Kart 8 Deluxe che si è mostrato in tutto la magnificenza del FullHD a 60 fps, concentrandosi sulle nuove modalità di gioco e l’inserimenti di nuovi kart e personaggi.

Immancabile anche Capcom che ha fatto provare Street Fighter 2 Ultra The Final Challengers agli incauti clienti che bazzicavano il Treehouse: per il picchiaduro storico sono state mostrate alcune particolarità grafiche e una nuova modalità coop PvE.

E poi arrivato  il turno delle nuove IP Nintendo di cui abbiamo già parlato nei rispettivi articoli: Snipperclips Cut it Together e Has Been Heroes.

Non poteva mancare Zelda, con le stesse parti giocabili presenti anche all’epoca dell’E3 2016 ma ora renderizzate da Nintendo Switch, con tutte le migliorie che ne conseguono.

C’è stato una nuova proiezione del trailer di Super Mario Odissey ed è stata rivelata una versione rimasterizzata di Super Mario Sunshine.

L’evento si è concluso con una carrellata di partite a 1, 2 Switch, simpatico gioco di sfide che fa uso dei Joy Con.

Questo è tutto per il TreeHouse di Nintendo, nei prossimi giorni non mancheranno notizie sulla vostra futura console della grande N; restate con noi per rimanere aggiornati.