Pochi gruppi hanno attirato l’ira e il rancore dei giocatori di tutti il mondo come il team di hacker che si fa chiamare Lizard Squad i quali ha condotto vari attacchi contro i servizi Xbox Live PlayStation Network in ripetute occasioni, il caso più celebre è quello di Natale 2014.

Ora arriva la notizia che negli U.S.A., precisamente dal tribunale di Chicago, che due ragazzi di 19 anni sono stati accusati di violazione e attacco hacker contro cumputer protetti; i due suddetti ragazzi  si chiamano Zachary Buchta e Bradley Jan Willem van Rooy e provengono rispettivamente da Fallston nel Maryland e da Leiden in Olanda come riporta Gameinformer.
I due, connessi a vari siti legati a Lizard Squad che sono stati recentemente chiusi per ordine del tribunale, rischiano una pena di 10 anni di carcere per le loro attività illecite, si perché ogni attività di hacking è sempre illecita, e per violazione di sistemi protetti.
Si spera che queste associazioni di hacker vengano via via smantellate onde evitare i già citati episodi spiacevoli e per prevenire attacchi ancora più pericolosi (furto di profili, dati di carte di credito, soldi in generale etc).

Cosa pensate della punizione richiesta per i due membri della Lizard Squad? Vi sembra adeguata?