Da una recente intervista del presidente Nintendo Myamoto sono trapelate alcuni dettagli importanti sul Nintendo NX.

Myamoto ha affermato che il prossimo Nintendo NX ha un caratteristica unica piuttosto innovativa che se fosse stata svelata durante l’E3 avrebbe potuto generare una forte ondata di imitazioni. Ha ribadito inoltre che se fosse stata una console “standard” come la concorrenza, avrebbe già rivelato le specifiche tecniche ma visto la particolarità di alcune caratteristiche, ciò non è stato possibile.

Dichiarazioni interessanti che stuzzicano ancora di più la nostra curiosità: se infatti è una caratteristica imitabile abbastanza facilmente, sarà un brevetto software o qualcosa applicabile a periferiche piuttosto che alla base hardware della console, come invece può essere l’adozione delle cartucce al posto dei supporti ottici.

Inoltre è stato riconfermato a Marzo il lancio di Nintendo NX, smentendo chi credeva fosse oltre il primo quarto 2017.

Secondo alcune dichiarazioni di Reggie (presidente Nintendo of America), il prossimo Zelda dovrebbe vendere “appena” 2 milioni di copie per avere già un profitto decente per Nintendo. Questo dimostra come Nintendo sia molto attenta all’ottimizzazione dei costi in fase di produzione, in barba alle produzioni multimilionarie come Destiny o le serie di Tom Clancy’s.

Un’altra informazione importante giunge sempre da Kimishima: Nintendo è a tutti gli effetti in fase di sperimentazione avanzata per la VR, tanto che qualcuno azzarda che il prossimo NX abbia degli assets è un Core pronti per i visori VR.