Tra qualche settimana uscirà finalmente Pokemon Go, titolo mostrato per la prima volta all’E3 del 2015 da Nintendo e Niantic (sviluppatori del famoso gioco per smartphone Ingress). In questo simpatico titolo potremo portare letteralmente con noi i famosi mostriciattoli che per molti hanno contrassegnato l’infanzia. Nel particolare, attraverso un applicazione per iOS e Android con periodo di rilascio da qui a fine Luglio (alcuni siti e pagine presumono che la data di rilascio sia intorno al 15 Luglio, data ne smentita ne confermata dalla Nintendo\Niantic).

 

CI7_SmartDevice_PokemonGo_MapView1_CMM_big

Quale sarà il nostro obbiettivo?

Partiamo con il dire che gli obiettivi principi sono gli stessi di tutta la saga: completare il pokedex e diventare gli allenatori più potenti di tutto il mondo. Ma come faremo a far ciò? Semplice, basterà avere una connessione dati, attivare la posizione sullo smartphone e cominciare a viaggiare per la propria città alla ricerca di pokemon, pokestop (luoghi dove puoi ricevere pokeball) e di palestre. Quest’ultime sono nella vita reale monumenti e musei o comunque edifici di un qualche tipo che si differenziano dagli altri per storia, tipologia etc…

Se una palestra non è occupata potremo tranquillamente conquistarla, immettendovi alcuni dei nostri pokemon, viceversa per poterla controllare dovremo prima sconfiggere tutti i pokemon che il caposquadra avversario avrà depositato lì. Per combattere però non ci saranno più le classiche battaglie a turni, piuttosto dovremo giocare d’astuzia e di agilità poiché durante ogni combattimento molto probabilmente avremo soltanto 3 tipi di mosse uguali per tutti da poter usare: un colpo CI7_SmartDevice_PokemonGo_Encounter1_CMM_bigleggero che attiveremo toccando una sola volta lo schermo, un colpo caricato tenendo premuto quest’ultimo inoltre trascinando il dito da una parte all’altra del telefono probabilmente riusciremo ad evitare i colpi avversari. Ora allora vi starete chiedendo perché prima ho anche detto che per vincere bisognerà essere molto astuti, lo si dovrà essere perché probabilmente l’efficacia di un determinato tipo di pokemon (acqua, terra, erba, lotta,…) su un’altro non cambierà, perciò per affrontare una palestra che conta prevalentemente su pokemon di tipo erba sarà bene usare una squadra avente prevalentemente composta da pokemon di tipo fuoco.

 

Dove catturare i pokemon

I pokemon in Pokemon Go a differenza delle palestre e dei pokestop potranno essere trovati in qualsiasi posizione seguendo un’unica “legge”; i pokemon di una certa classificazione si troveranno CI7_SmartDevice_PokemonGo_BattleDefault_CMM_bignei pressi dei loro ambiente. Mi esprimo meglio attraverso un esempio: se cerchiamo un pokemon  di tipo acqua esso si troverà in zone balneari o nei pressi di laghi\fiumi, se cerchiamo invece un pokemon con attributo principale erba dovremmo trovare quest’ultimo in una zona boschiva. Riguardo i pokemon c’è oltre a ciò da dire che anche in questo titolo essi avranno un livello che verrà associato molto probabilmente ai punti vita, ai danni del pokemon stesso ed a molto altro.

 

Avatar

Altra caratteristica di Pokemon Go da sottolineare è la presenza di veri e propri avatar che ci rappresentano e con un livello tutto loro, che aumenterà con le catture e con le battaglie vinte. Parlando però dell’avatar bisogna soffermarsi un attimo sul protagonista che questa volta non sarà più il classico iconico personaggio uguale per tutti e non differenziabile se non per il sesso, bensì CI7_SmartDevice_PokemonGo_AvatarCustomization_CMM_big (1)questa volta la Nintendo sotto questo aspetto ha fatto un bel lavoro permettendo a tutti i giocatori di raffigurarsi all’interno del gioco sia sotto l’aspetto fisico che nel modo di vestire.

 

Pokemon Go Plus

La Nintendo, ha inoltre mostrato un accessorio che potrà essere usato come un bracciale, o comunque che può esser portato con noi ovunque. Quest’ultimo sarà collegato attraverso bluetooth al nostro cellulare. Il Pokemon Go Plus attraverso dei led si illuminerà di diversi colori per segnalarci la presenza di pokemon nella nostra zona. La confezione è preordinabile qui (Nintendo Online Store) e conterrà oltre al Go Plus stesso, una fascetta di diametro compreso da 4 ai 7 cm di poliestere e una batteria a litio. Avviso che però, Pokemon Go uscirà per Iphone 5/5c/5s/SE/6/6s/6 plus con iOS 8-9, le versioni compatibili per Android saranno annunciate in futuro. CI16_SmartDevice_PokemonGo_image912w

Altre Informazioni

Ricordo infine piccoli dettagli annunciati dall’E3 2015 sino ad oggi: innanzitutto all’uscita di Pokemon Go non avremo la possibilità di catturare tutte le generazioni fino ad ora giocate con i capitoli sulle console portatili, bensì potremo giocare soltanto con la prima. Ma non disperatevi, Niantic e Nintendo hanno già confermato che mano a mano amplieranno sempre di più i pokemon catturabili. Oltre a questo siamo curiosi di vedere i cosiddetti “eventi speciali”, scorti per la prima volta nel trailer dell’anno scorso che hanno destato molto scalpore, ma da quel momento in poi sino ad ora, non se ne è più sentito parlare; speriamo solo che Niantic non abbia completamente sepolto l’idea!

Vi saluto con questi due video, il primo dell’E3 2015 e il secondo della diretta gameplay di quest’anno. Gotta Catch’em all!!!!

Trailer E3 2015:

Gameplay E3 2016: