Direttamente dall’E3 2016 di Los Angeles, abbiamo avuto l’occasione di intervistare direttamente per voi Paolo Bagnoli, il Marketing Manager di Xbox Italia che ha potuto risponderci su alcune questioni riguardanti la conferenza Microsoft che si è svolta il 13 giugno. Qui trovate il nostro recap della conferenza ma ora vi lasciamo alla nostra intervista esclusiva!

Abbiamo visto un prezzo molto aggressivo per Xbox One S, vedremo lo stesso in Italia? Puoi dirci se ci saranno accordi per il trade-in dell’attuale Xbox One a favore di Xbox One S, con i maggiori retailer del paese, così da poterla portare a casa ad un prezzo ancor più vantaggioso dei 299€ annunciati?

Xbox ONE S è la nuova console annunciata all’E3 di Los Angeles che porta con sé diversi benefici da un punto di vista tecnico e di design: la dimensione della console ridotta del 40% , con alimentatore integrato, qualcosa quindi di importante dal punto di vista ingegneristico. Per quanto riguarda il pricing sarà disponibile a partire da 299€ che è il prezzo suggerito al pubblico (iva inclusa) per la versione da 500GB fino ad arrivare a 399€ per quella da 2TB, a partire da Agosto 2016. Prima verrà introdotta quella da 2TB nel mercato italiano, poi quella da 1TB e 500GB. Per quanto riguarda il pricing ovviamente questi sono i prezzi suggeriti per il mercato e sicuramente i principali retailer applicheranno una politica commerciale “standard” sulla console per massificare gli sforzi e ottenere i massimi risultati di vendita per questa console.xslim

Alla conferenza sono state annunciate diverse funzionalità social come i Club, Looking for Group e Arena. Vedremo dei tornei ufficiali Xbox Italia per quest’ultima funzionalità? FIFA sembra un candidato perfetto per il nostro territorio…

Assolutamente, avete centrato il punto che è stato annunciato in conferenza. Sicuramente Xbox One è sempre stata una piattaforma molto social, da oggi ancora più social tramite i servizi di Xbox Live. In particolar modo i clubs, quindi la possibilità di creare gruppi omogenei per interesse. Avremo anche la possibilità di gestire una sorta di annunci di bacheca per trovare nuovi compagni di gioco, per giocare in multiplayer. Compagni di gioco che ovviamente parlano con pubblico allargato di persone, perché la vera novità che abbiamo introdotto è Play Anywhere che permette di unire le esperienze di Xbox ONE, quindi l’esperienza console, con l’esperienza PC. In termini di base utenti ovviamente stiamo parlando di Windows 10. In questo modo sarà possibile creare compagnie multiplayer molto più efficaci e ovviamente sarà possibile sfidarsi in cross-play, quindi tramite Sistemi Operativi diversi direttamente in Arena. Sicuramente Arena si presterà bene all’organizzazione di tornei per qualsiasi tipologia di utenti, sia per principianti che per esperti, i pro.

Durante la conferenza il focus sul cross-play è sembrato essere principalmente sulle modalità cooperative piuttosto che su quelle competitive, questo è dovuto all’eventuale diversità nel sistema di imput (mouse e tastiera da una parte, controller dall’altra)?

Il crossplay, ovviamente a seconda dei giochi e della disponibilità del mercato, consente di giocare insieme ma anche uno contro l’altro a diverse tipologie di gioco, quindi l’obiettivo di Play Anywhere e del cross-play è quello di aumentare il più possibile la base di potenziali nuovi amici che potrete trovare su Xbox Live, per affrontare al meglio le vostre campagne multiplayer. Sfruttare quindi i benefici di determinate modalità di gioco oppure sfidare gli altri giocatori. Inoltre abbiamo anche annunciato la possibilità di poter usare il nuovo controller della console ONE S anche per PC e per Tablet, grazie al nuovo collegamento Bluetooth che abbiamo introdotto.l.php

Il programma Play Anywhere è una delle cose che personalmente attendavamo di più. Phil Spencer ha già confermato la volontà di farlo diventare una feature di piattaforma, coinvolgendo tutti i publisher e gli sviluppatori. Questo significa che vedremo arrivare su Windows 10 titoli usciti fino ad adesso su Xbox ONE e i titoli Xbox 360 che sono nel programma Retrocompatibilità?

Purtroppo a oggi non c’è un calendario di upgrade per i titoli Xbox ONE e Xbox 360, ma la volontà è quella di portare tutta la lineup 2016/17 agli utenti PC e Xbox ONE.

Sempre parlando di Xbox Play Anywhere, abbiamo visto che i nuovi controller avranno anche la connettività Bluetooth per potersi interfacciare meglio con i pc Windows, ma anche con dispositivi iOS e Android potenzialmente. Avete già pensato per il futuro di portare i titoli di Xbox su queste piattaforme? Magari sfruttando lo streaming su rete locale come già avviene con la app Xbox per Windows 10.

Assolutamente, la “rivoluzione” di mettere il gamer al centro della nostra strategia e non l’hardware permette di far vivere l’esperienza Xbox su multipiattaforma. Abbiamo parlato di pc e di Xbox ONE, ma basta pensare a Minecraft che è già disponibile su Android e iOS. Addirittura possiamo abilitare la VR tramite Oculus su Minecraft. E questo è già disponibile Play Anywhere addirittura cross-piattaforma! Gli utenti possono visitare gli stessi mondi e coperare tramite diverse piattaforme.Xbox_one_windows_10

Grande assente della conferenza un Halo fps, personalmente speravo in uno spin-off come Halo 3: ODST, ma molti fan chiedevano un’edizione anniversary di Halo 3, c’è ancora qualche possibilità di vederlo quest’anno, magari alla Gamescom?

Per il 2016 l’annuncio relativo ad Halo è Halo Wars 2, che è un titolo di strategia, dunque con una modalità di gioco totalmente diversa da un Halo fps e attualmente non ci sono nuovi annunci a proposito.

La data di uscita scelta per Forza Horizon 3 è solo pochi giorni prima di quella di FIFA17, che sappiamo in Italia vende sempre molto bene. Anche se di un genere totalmente differente, non vi preoccupa che il titolo possa subirne?

Forza Horizon 3, ma Forza in generale (che ha due anime: Horizon e Motorsport) che è il gioco di auto più venduto al mondo, sicuramente ha una community di fan, sia sul mondo Xbox che PC, che aspetta questo titolo, con dietro ottimi numeri alle spalle e siamo sicuri di poter stimolare nel modo giusto la community a provare il nuovo titolo. Questo grazie anche alla nuova grafica e all’ambientazione che quest’anno è in Australia. Abbiamo anche l’onore di avere in copertina come cover car la Lamborghini centenaro, un’edizione speciale realizzata da Lamborghini, un tocco made in italy nell’approcio alla comunicazione del nuovo gioco. Ci saranno tantissimi utenti italiani desiderosi di provare la Lamborghini in prima persona.forza horizon 3

Dopo c’è una domanda inerente ai giochi in uscita, nel frattempo c’è qualcosa di cui non abbiamo discusso di cui vorresti parlarci?

Tendenzialmente abbiamo coperto quelli che sono stati tutti gli elementi annunciati in conferenza, a partire da Play Anywhere che ovviamente è la svolta più importante all’interno della nostra lineup. In termini di giochi abbiamo citato tutti i giochi AAA, ma non dimentichiamoci il contributo dei giochi indipendenti di cui abbiamo parlato in conferenza e che sono molto numerosi. Come Microsoft ci teniamo molto a sostenere il più possibile i giochi indipendenti e non solo i AAA. Ovviamente poi una console sempre più social e una nuova console, Xbox ONE S.

Forza Horizon 3, Gears of War 4, Final Fantasy XV, Dead Rising 4, Recore, Battlefield 1, Sea of Thieves, questo Natale sembra esserci un titolo per ogni giocatore, senza contare tutti i titoli di [email protected], tu su quale ti concentrerai?

Sicuramente Gears of War 4 è il titolo che più mi attrae, questo ovviamente perché, giocando Xbox, Gears of War 4 rappresenta un po’ la nostra identità. Gears è presente fin dalla Xbox 360, la community di utenti molto attiva, quindi sicuramente sarà il titolo più atteso, in particolar modo da me, per il prossimo anno fiscale!

Articolo a cura di Luca Compostella