No Man’s Sky è uno dei titoli Sony e PC più attesi dell’anno e il gameplay pubblicato sul Canale ufficiale di Sony è la conferma delle mastodontiche dimensioni del titolo.

No man’s Sky è più di un gioco esplorativo di proporzioni, letteralmente, galattiche: è un sandbox che si spinge oltre i limiti fino ad ora rispettati da qualsiasi altro titolo di genere simile, dandoci la possibilità di poter arrivare ad esplorare luoghi al di fuori della portata della nostra immaginazione.

L’ambizioso titolo targato Hello Games, quindi, ci dà la possibilità di esplorare lo spazio, incontrare stelle, approdare su pianeti e scoprire nuove specie animali e potremo denominare qualsiasi cosa ignota incontreremo. La varietà di tali elementi sarà talmente grande che Hello Games stessa sostiene che i giocatori non riusciranno ad esplorare l’universo di gioco nella sua interezza ma solo una piccola parte.

Dopo aver dichiarato la data d’uscita ufficiale, prevista per l’Europa il 22 giugno 2016 per PS4 e PC, la software house ha confermato pure l’esistenza delle edizioni speciali del titolo.

Esistono numerosi gameplay di No Man’s Sky ma, in particolare, l’ultimo, in cui è presente Anthony Carboni in compagnia del fondatore stesso di Hello Games Sean Murray, mostra più nel dettaglio cosa significa esplorare, sia via terra, sia via spazio, lo sconfinato universo di gioco di no Man’s Sky. Come vediamo, il gioco presenta una parte esplorativa “di terra” interamente con la visuale in soggettiva. Disporremo di un’arma o, per meglio dire, uno strumento multifunzionale che, in casi particolari, può fungere da arma, che ci farà da zoom e da attrezzo per la ricerca di risorse. Le risorse non sempre saranno in bella vista e, quindi, avremo bisogno di questo potente strumento per scavare e rimodellare il terreno per accedere alle vene di minerali e alle risorse che più ci preme recuperare.

Lasciamo il video di gameplay qui, noi aspettiamo l’E3, come sempre, per saperne di più e tenervi aggiornati.