In questi giorni si rincorrono numerosi rumors riguardo il futuro della serie Call of Duty e in particolare sull‘ambientazione del prossimo capitolo della saga fps più giocata al mondo. Le voci tuttavia appaiono ancora piuttosto contrastanti e incerte.

Solo ieri infatti si parlava di Call of Duty: Ghost II come del titolo che segnerebbe il ritorno alla guerra modera, senza esoscheletri e protesi futuristiche di ogni sorta. Oggi invece l’insider shinobi602 sembra smentire queste voci sostenendo che il prossimo Call of Duty sarà a tutti gli effetti un gioco fantascientifico, tanto che Call of Duty: Black Ops III sembrerà ambientato all’età delle pietra, per citare le parole di shinobi602.
Ci troveremmo quindi a combattere in un ambientazione fatta di battaglie spaziali, armi laser e astronavi? Non lo possiamo sapere con certezza al momento; io personalmente ritengo poco plausibile questo rumor per due ragioni: Activision ha già un fps fantascientifico su cui puntare ossia Destiny, non avrebbe senso portare anche Call of Duty nell’era spaziale; numerosi fan storici del brand Call of Duty hanno espresso ripetutamente il desiderio di un ritorno al presente, se non addirittura al passato ossia alla Seconda Guerra Mondiale.

Call of Duty si spingerà veramente verso il futuro? Io spero vivamente di no e attendo informazioni più sicure e attendibili.