2013.
Annuncio delle console current gen con presentazione di funzioni e giochi, e xbox one annuncia la nuova funzione di digital sharing, che avrebbe permesso di condividere con maggior facilità i giochi con
Xbox one in quel momento finì in un polverone a causa della connessione internet obbligatoria per i possessori della console, ad aggiungere altra benzina al fuoco fu il commento di Don Mattrick “Abbiamo già un prodotto per chi non riesce a ottenere una qualche forma di connessione online: si chiama Xbox 360 e se non avete accesso al Web questo è un dispositivo che funziona offline”
Tra le funzionalità rimosse dai progetti iniziali a causa dei cambi di piani di Microsoft, mai venuta alla luce a causa delle questioni relative ai DMR, vi era la capacità di condividere con amici e parenti i giochi acquistati in digitale.

Mike Ybarra però, durante la giornata di ieri, ha rilasciato alcune informazioni in merito ai lavori in corso per implementare questa funzione.
Buone notizie quindi, in quanto attualmente il team sta lavorando a questa funzione di digital sharing in modo che si adatti con lo Universal Windows Platform, una piattaforma con lo scopo di unificare tutti i dispositivi Windows.

Ybarra ha poi rilasciato alcune opinioni dicendo che Steam ha un grande progetto dedicato alle famiglie in questo momento e che anche loro stanno provando a fare la stessa cosa per Windows.Al momento la loro politica su questo progetto è quello di offrire un modello più semplice rispetto a uno che permetta di fare di più.

Tra le dichiarazioni di Mike vi è anche “How many people can play concurrent? How do you share? We’re going to merge those two topologies soon so that a whole new model for how you share games across that will be in place.”, ovvero “Quante persone possono giocare contemporaneamente? Come si farà a condividere? Stiamo lavorando per unire presto queste due tipologie così da avere un un modo completamente nuovo per condividere i giochi”

Non ci resta quindi che aspettare e vedere quali funzioni verranno annunciate in futuro.