Stranger of Paradise

Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin è arrivato sulle nostre piattaforme a marzo di quest’anno, portando con sé una commistione di generi/titoli che non si era mai visto nella storia della saga; l’action GDR/hack and slash sviluppato da Team Ninja ha visto infatti sbarcare le meccaniche da souls-like (o da Nioh-like) in un capitolo di FF, per quanto apocrifo e non canonico ai fini della timeline del primo storico capitolo.

Il viaggio dei tre guerrieri della luce per sconfiggere Chaos – villain del primo Final Fantasy – ha avuto quindi un impatto discordante sulla community, tanto da esordire in Giappone con uno dei peggiori lanci della serie di Final Fantasy, registrando poco più di 46.000 unità vendute collettivamente sulle console di casa Sony (28.944 copie su PS4 e 17.905 su PS5).

Nonostante ciò, Stranger of Paradise sembra essersi ritagliato una discreta fetta di fan che lo hanno apprezzato e che sono rimasti in attesa dell’annuncio dei contenuti aggiuntivi.

Proprio in tal senso, in queste ore Square Enix ha annunciato con un trailer, visionabile qui sotto, il primo dei tre DLC che arriveranno nei mesi a venire e che andranno a comporre i supporto post-lancio dell’opera.

L’espansione, denominata Trials of the Dragon King (Le Prove del Re Dragone), sarà disponibile per tutti i possessori del Season Pass, e non acquistabile in modo autonomo, a partire dal 20 luglio 2022. Il DLC aggiungerà al gioco nuove aree da esplorare, nuove quest e sfide, nonché nuove tipologie di armi, job ed equipaggiamenti e vedrà la comparsa del Guerriero della Luce del primo capitolo della saga di Final Fantasy.

Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin è disponibile su PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X/S, Xbox One e PC. Vi ricordiamo che abbiamo redatto una guida ai trofei per coloro che volessero cimentarsi nell’impresa di platinare il titolo.