Hideo Kojima

L’evento Microsoft-Bethesda di ieri sera ha visto molti nomi importanti in ambito videoludico fare la loro comparsa nel corso dello show. Tra un nuovo trailer di Hollow Knight: Silksong e l’attesissimo primo video gameplay di Starfield, durante l’evento è stata annunciata una partnership tra Kojima Production, studio indipendente creato da Hideo Kojima, e Microsoft.

Il papà di Metal Gear Solid e Death Stranding (qui la nostra recensione della recente Director’s Cut per PS5) ha infatti annunciato di essere al lavoro su una nuova IP in esclusiva per le piattaforme Microsoft; un titolo “unico” che il creativo giapponese ha sempre voluto realizzare e che sfrutterà la tecnologia cloud di Microsoft (come Flight Simulator).

Ovviamente un simile annuncio ha reso felici molti, ma anche fatto storcere il naso a diversi utenti che associavano il volto del designer giapponese e PlayStation.

Proprio in merito al rapporto con Sony e PlayStation, tramite l’account Twitter della sua società, Hideo Kojima ha pubblicato due comunicati. Nel primo, un po’ come fatto qualche mese fa, si è sottolineata la natura indipendente dello studio, dichiarando che “In quanto studio indipendente, #KojimaProductions continuerà a creare prodotti per i suoi fan. Esploreremo varie possibilità in fatto di giochi, film e musica, tramite le piattaforme che si evolvono con il tempo e la tecnologia“.

Per fugare ogni dubbio sorto su un possibile “divorzio” con Sony, nel secondo tweet si può leggere che “Dopo l’annuncio della nostra partnership con Microsoft per l’utilizzo della tecnologia cloud, molte persone ci hanno domandato della nostra collaborazione con SIE. Vi assicuriamo che abbiamo un’ottima partnership anche con PlayStation”.

Una dichiarazione di cui non ci sarebbe stata nemmeno bisogno e che, per di più, non dovrebbe nemmeno sorprendere visto che proprio poco tempo fa Norman Reedus aveva confermato i lavori di un nuovo capitolo di Death Stranding, il quale arriverà sicuramente su PlayStation 5.