2725410-halo-5-guardians-multiplayer-beta-trench-breakout-slamIntroduzione al Multiplayer di Halo 5: Guardians a cura di Quinn DelHoyo, Multiplayer Designer.

In questo nuovo articolo su Halo 5: Guardians potremo leggere una piccola introduzione al Multiplayer di Halo 5: Guardians scritta direttamente dal Multiplayer Designer Quinn DelHoyo, in vista dell’ imminente lancio sul mercato (-4 giorni!). Vi lasciamo dunque alle sue parole, augurandovi una buona lettura.

LE ZANNE

Proprio in questo periodo che lo scorso anno il nostro team era al lavoro sugli ultimi ritocchi al Multiplayer Arena di Halo 5: Guardians, in vista dell’ imminente Beta Multiplayer. Mi han dato ragioni in molti quando ho detto che Halo 5 ha “una nuova dentatura”, in particolare delle vere e proprie zanne da mostrare a tutti. Con il termine “zanne” mi stavo riferendo in particolar modo alle nuove Spartan Abilities, al nuovo design delle mappe, alla versatilità dell’ ambiente ecc. E’ quasi passato un anno dalla scorsa Beta, e da allora il nostro team ha lavorato duramente sulle rifiniture, sull’ affilare e lucidare ben bene le “zanne” per migliorare ulteriormente la qualità del gioco. Veniamo dunque al punto.

ARMI DI PARTENZA

Nella Beta, abbiamo sperimentato varie armi con le quali i giocatori sarebbero potuti “spawnare”. Abbiamo raccolto molti dati, feedback da parte degli utenti e abbiamo avuto varie discussioni interne per trovare le migliori armi da dare ai giocatori al momento dello spawn in partita. E’ stata una decisione importante che non abbiamo preso alla leggera. Uno dei nostri obiettivi era quello di creare degli equipaggiamenti iniziali bilanciati su tutta la linea. Se stessimo giocando online da soli o con altri amici sulla mappa migliore e in condizioni perfette, tutti dovrebbero partire con le stesse armi. Al fine di realizzare il nostro obiettivo abbiamo fatto in modo da fornire ai giocatori della armi utili sia dalla corta che dalla media distanza, in modo tale da non obbligarli a prendere delle nuovi armi sul campo di battaglia. La miglior scelta in Halo 5 è stata la pistola Magnum.  Siamo eccitati dal far iniziare ai giocatori un match con delle armi utili su tutti i fronti, per la prima volta da Halo CE. 

debrief-banner-2bef530110fc41b89d93f8a1a1a79a10

SENSORE DI MOVIMENTO

Il sensore di movimento, chiamato anche radar, aveva un raggio d’ azione di 30 metri all’ interno della Beta. Ciò però aveva delle conseguenze negative nel gioco per tutta una serie di ragione, prima fra tutte il fatto che i giocatori più esperti quasi non guardavano il radar mentre gli altri contavano praticamente solo su quello, quindi ai veterani bastava dare una rapida occhiata al radar, dopo aver imparato bene la mappa, per capire l’ esatta posizione del nemico. Proprio per questo motivo che abbiamo ridotto la portata del radar a circa 18 metri. Ora il radar non sarà più in grado di rilevare la posizione del nemico anche da una posizione abbastanza lontana, bensì un rilevatore di movimento a corto raggio che richiederà maggior impegno al giocatore per individuare il nemico. Se la posizione del nemico viene rilevata sul radar vuol dire che è nelle vicinanze e la sparatoria incomincerà a breve. Tutto ciò si trova in linea con il nostro modo di concepire il Multiplayer di Halo 5: Guardians, in modo da creare bilanciato ed equo per tutti i tipi di giocatori. 

SPARTAN ABILITIES E MAPPE

Le Spartan Abilities di Halo 5: Guardians sono solo l’ inizio ed il nostro primo reale tentativo di far provare ai giocatori la sensazione di essere un vero e proprio Spartan, in combinazione con  il design della Campagna, di Warzone e del Multiplayer Arena. Siamo eccitati da tutte le infinite possibilità che i giocatori potranno creare e i diversi stili di gioco che intraprenderanno. Non sto parlando semplicemente delle funzionalità base degli Spartan, bensì dei trucchetti nascosti che sono stati trovati dai membri del nostro Pro Team. Cose come il salto stabilizzato, la spallata, la carica, lo sprint e delle altre infinite possibilità. 

Chiudiamo l’ articolo con un video inedito a proposito di quanto detto sul Multiplayer di Halo 5: Guardians, mediante delle dimostrazioni sul campo di battaglia.