The Witcher 3 CD Projekt RED

The Witcher 3: Wild Hunt è stato accolto da quasi tutti come un capolavoro imperfetto. Nonostante alcune problematiche di tipo tecnico e ludiche, l’ultima avventura dello Strigo Geralt ha affascinato pubblico e critica, diventando un punto fermo per gli open-word di stampo narrativo e delle produzioni tripla A in generale.

La creatura di CD Projekt Red, esattamente come accaduto recentemente con Cyberpunk 2077, avrebbe dovuto ricevere un aggiornamento per le console di nuova generazione a fine 2021, salvo poi subire un rinvio al secondo trimestre del 2022.

Come tristemente sappiamo, però, la realizzazione della versione next-gen di The Witcher 3, originariamente in fase di sviluppo presso gli studi della sezione russa di Saber Interactive (che già si erano resi autori dell’ottimo porting per Nintendo Switch), è passata sotto un team interno di CD Projekt Red per via del conflitto tra Russia e Ucraina, costringendo la società a rinviare a tempo indefinito la pubblicazione della versione nativa e della patch di aggiornamento per PlayStation 5 e Xbox Series X/S di The Witcher 3.

In queste ore, tuttavia, CD Projekt Red è tornata a parlare della versione next-gen di The Witcher 3: Wild Hunt, annunciando che la patch e l’edizione nativa per le nuove console verrà pubblicata nell’ultimo trimestre del 2022.

Infatti, in occasione del settimo anniversario dell’opera, la società polacca ha condiviso un comunicato tramite i propri social (in particolare, nel nostro caso, sulla pagina Facebook italiana ufficiale), comunicando quanto segue: “Rendiamo questo settimo anniversario ancora migliore, che dite? Siamo lieti di annunciare che l’uscita della versione next-gen di The Witcher 3: Wild Hunt è prevista per il Q4 2022. Ci vediamo sulla Via, witcher!

Pur mancando una vera e propria data definitiva, viste le scorse premesse la si può considerare una buona notizia, che si unisce a quella recente di un nuovo capitolo di The Witcher, stavolta realizzato con il nuovo Unreal Engine 5.