Dying Light

Dopo tre anni e mezzo dall’annuncio durante l’E3 2018, nonché dopo continui rinvii e membri chiave di Techland che hanno abbondonato la società, Dying Light 2: Stay Human, seguito del primo apprezzatissimo titolo che mescolava parkour e apocalisse zombie, è finalmente giunto sulle nostre piattaforme, facendoci trovare davanti ad un titolo che, nonostante si sia rivelato molto intrattenente sotto il profilo ludico, ha diviso fan e critica dal punto di vista narrativo.

Il titolo zombie di Techland, come abbiamo già visto, avrà una vita lunga davanti a sé, soprattutto grazie al supporto post-lancio annunciato dagli sviluppatori e attualmente in corso di pubblicazione. Tuttavia, pare che i Dev non vogliano ancora abbandonare nemmeno il primo Dying Light, che in queste ore si è aggiornato con la patch 1.49 e che, grazie ad essa, regalerà ai suoi utenti DLC, pack ecc.

Infatti, da ora tutti i giocatori in possesso della Standard Edition di Dying Light riceveranno un aggiornamento automatico della loro copia del gioco all’Enhanced Edition. Per scaricare il contenuto aggiuntivo i giocatori devono avviare Dying Light, scegliere dal menù l’opzione “DLC Packs” e scaricare tutti i nuovi contenuti.

Chi è già in possesso della versione base di Dying Light, ora riceverà anche:

  • L’espansione The Following (che include una nuova storia, una nuova mappa e un veicolo)
  • L’Orda di Bozak
  • Il Pacchetto di Skin Crash Test
  • Il Bundle Ultimate Survivor
  • E Cuisine & Cargo
Anche per coloro che hanno già l’Enhanced Edition ci sono interessanti novità in arrivo con l’ultima patch. Tolga e Fatin, in cambio del vostro aiuto in un evento dedicato, vi ricompenseranno con l’ultima loro invenzione.

Altresì, sarà disponibile il nuovo DLC Dieselpunk, di cui potete vedere il trailer qui sopra, che include una motosega Gut Render con l’effetto sanguinamento, un nuovo outfit, due nuove armi e una nuova skin per il buggy.

Il bundle Dieselpunk contiene complessivamente:
  • Una motosega — Gut Render (effetto sanguinamento, distrugge l’armatura dei nemici, alta probabilità di arrecare danno critico)
  • Una mitraglietta — Greaser
  • Una lama circolare — Flesh Ripper (effetto sanguinamento medio)
  • Un nuovo outfit — Punk’d Beret
  • Una nuova skin per il buggy — Rugger Roadster (consumo del carburante più lento del 50%)

Anche il DLC Hellraid riceverà un aggiornamento finale che introdurrà numerose modifiche e migliorie, tra cui l’unica e sola arma da fuoco disponibile in Hellraid (la Deathbringer), un arsenale rielaborato e dei nuovi consumabili Crystal, ognuno dei quali offre potenziamenti unici.