The Last of Us Part 2

Dalla pubblicazione di The Last of Us Part 2, acclamato ultimo capitolo della serie e vincitore indiscusso dei Game of the Year 2020, sono ormai trascorsi quasi due anni, ma l’attenzione dell’utenza, nonché del settore vidoeludico e di Naughty Dog stessi non sembrano essersi minimamente attenuati.

Mentre si attendono novità sulla Serie TV targata HBO e sul presunto Remake del primo The Last of Us, il team di sviluppo non si è sbottonato molto su eventuali DLC o il ritorno della modalità “Fazioni”, ossia la componente multiplayer che già aveva fatto da contorno al primo titolo del franchise e che sarebbe dovuta tornare in questo secondo capitolo.

Proprio su questo ultimo punto, tuttavia, approfittando dell’evento di settembre del The Last of Us Day, i cagnacci hanno effettivamente confermato di essere attualmente al lavoro sulla modalità multiplayer e che essa è uno dei progetti più ambiziosi mai realizzati dallo studio.

Pur in assenza di notizie da quasi 8 mesi su questa tanto attesa componente, tramite il lavoro di alcuni modder in queste ore sono emersi piccoli dettagli ed elementi che fanno ben sperare sulla sua pubblicazione e che ci permettono di fare le prime supposizioni sulle varie modalità che il multiplayer porterà con sé.

Infatti, gli utenti Twitter e modder SpeclizerAngel_Gbc10 hanno scovato tra i file del gioco base tre diverse tipologie di armature, che potete vedere nel tweet riportato in calce alla notizia; tali set di corazze (che offrono tre livelli crescenti di protezione) dovrebbero essere, a detta dei modder, elementi di gioco destinati ad una modalità Battle Royale, ma nulla toglie che tali assets possano essere utilizzati anche o solo da altri tipi di modalità multiplayer.

I due, altresì, a fondamento della possibilità che il multiplayer conti anche una modalità Battle Royal, hanno scovato quella che dovrebbe essere una mappa multiplayer, la cui grandezza suggerisce proprio una Battle Royale di modeste proporzioni.

The Last of Us Part 2 è al momento disponibile su PlayStation 4 e giocabile in retrocompatibilità su PlayStation 5 con upgrade gratuito per chi già possiede una copia del titolo.