Half-Life

Half-Life rappresenta una delle saghe più iconiche del mondo videoludico, una di quelle appartenenti ai titoli che hanno rivoluzionato l’industria e che ancora oggi rappresentano non solo un modello da seguire, ma anche un qualcosa di inimitabile e, per certi versi, ineguagliabile.

Nonostante la pubblicazione dell’eccellente Half-Life Alyx, titolo VR che vede per protagonista non il famoso Gordon Freeman ma (appunto) Alyx, l’utenza sta chiedendo ancora oggi a gran voce, dopo oltre 10 anni, il tanto famigerato Half-Life 2 Episode 3, che dovrebbe chiudere la narrazione del secondo famosissimo capitolo della serie.

Quello che la maggior parte dei giocatori ignora, tuttavia, è che Episode 3 non fu l’unico progetto legato alla serie a non vedere mai la luce. Infatti, tra il 2005 ed il 2008, era in lavorazione presso lo studio Arkane, conosciuto oggi per le sue opere quali Dishonored 2 Deathloop, un titolo legato alla serie di Valve, che venne poi cancellato.

È una cosa di cui si era già parlato nel 2020, grazie ad un episodio della serie documentari realizzati dal canale YouTube Noclip in cui, parlando della storia di Arkane, vennero mostrati alcuni filmati di Ravenholm, titolo provvisorio del progetto spin-off legato alla serie di Half-Life. Ora, due anni dopo, lo stesso canale ci offre una visione decisamente più approfondita del progetto, grazie al lungo video gameplay che vi riportiamo qui sotto.

Ambientato a Ravenholm, un’oscura regione vista brevemente in Half-Life 2, il titolo avrebbe visto protagonista il folle e armato Padre Grigori. Lo spin-off ci avrebbe permesso di esplorare pienamente l’ara, incontrare personaggi nuovi, usare nuove tipologie di armi e anche di combattere nemici differenti rispetto a quelli della serie, dovendo affrontare gli abitanti di Ravenholm trasformati in una sorta di zombie.

Nell’oltre un ora di video, Danny O’Dwyer di Noclip spiega che quanto mostrato non si tratta del progetto nel suo – all’epoca – stato definitivo, visto che venne cancellato, e che quindi quello che si vede è una versione soltanto leggermente vicina a ciò che sarebbe dovuto essere il titolo alla sua pubblicazione. A dimostrazione di ciò, ad esempio, si possono notare dalle animazioni abbozzate, dal doppiaggio del tutto temporaneo, nonché dalle texture e modelli ancora in evidente piena fase di lavorazione.