Kojima Productions

Negli ultimi giorni si sono fatte sempre più insistenti i rumor che volevano l’acquisizione di Kojima Productions, il nuovo studio di Hideo Kojima, da parte di Sony, entrando così a far parte dei PlayStation Studios. Tali voci si sono intensificate in queste ore con la comparsa di Death Strading (di cui vi consigliamo la nostra approfondita recensione della edizione Director’s Cut) nel banner di presentazione degli studi Sony, soprattutto dopo che tale immagine era stata condivisa anche da Kojima tramite i suoi social.

Il designer giapponese, già papà della storica e iconica sega di Metal Gear Solid, è senza dubbio una delle personalità di maggior spicco nell’industria videoludica, tanto da essere un nome udito sia da chi ha a che fare con i videogiochi in maniera costante, ma anche da chi ne fruisce in maniera completamente sporadica, e pertanto appare evidente come una probabile acquisizione abbia fatto saltare tutti sulle sedie.

Dopo varie supposizioni, più o meno fondate, Hideo Kojima ha deciso di fare chiarezza sulla possibile acquisizione comunicando tramite il suo account Twitter che “Chiedo scusa per il fraintendimento, ma Kojima Productions è e continuerà ad essere uno studio indipendente“.

Il creativo nipponico ha quindi messo un punto una volta per tutte sulla questione, dichiarando in modo implicito che è improbabile che decida di farsi acquisire da qualche compagnia più grande. Pertanto, ora non ci resta che attendere soltanto notizie sul suo prossimo e ignoto progetto.

Prima di lasciarvi, sapevate che il fondatore di Kojima Productions ha ricevuto recentemente un prestigioso riconoscimento culturale da parte del governo giapponese e che ha aperto una divisione del suo studio dedicata a TV e musica a Los Angeles?